Maldini: “Kessie? Continuiamo a trattare. Romagnoli un titolare, Locatelli chiese la cessione”

Le parole di Paolo Maldini, direttore tecnico rossonero, nel pre-gara di Juventus-Milan. Importante focus su Locatelli e Kessie 

Paolo Maldini
Paolo Maldini (©Getty Images)

Mancano ormai pochi minuti all’inizio di Juventus-Milan, scontro diretto valido per la quarta giornata di Serie A. Come di consueto, ha parlato Paolo Maldini prima della gara allo Stadium. Intervistato ai microfoni di DAZN, il direttore tecnico rossonero ha affrontato diversi temi. Importante il focus sul rinnovo di Franck Kessie.

Di seguito le risposte di Maldini:

Sulla gara di stasera: Allegri dice che è la sfida è più importante per noi? Non so perchè lo ha detto, dovreste chiederlo a lui. Per noi è sicuramente una partita importante, perché veniamo da un’altra gara importante come quella di Champion che, anche se una sconfitta, non ci ha tolto le certezze delle prime tre giornate di campionato. Le certezze sono quelle di voler imporre qualcosa, di non essere mai passivi, di migliorare con i giovani che anno dopo anno acquisiscono più esperienza”.


Leggi anche:


Su Alessio Romagnoli:Alessio è un gran professionista, ed è il nostro capitano. Una squadra che gioca in Champions League deve avere 15-16 titolari e Alessio è sicuramente uno di questi”.

Sulla cessione di Locatelli, stasera avversario bianconero: Io sono proprio arrivato nella settimana della cessione di Locatelli al Sassuolo. Noi gli abbiamo chiesto di rimanere, ma lui stesso ha chiesto di andare via. Al Milan resta solo chi vuole rimanere”.

Sul rinnovo di Kessie:Ho parlato di più con Klopp o con Atangana? Con Klopp (ride, ndr). Le cose devono essere raccontate: è da un anno e mezzo che parliamo con l’agente di Franck. Ci sono state tante occasioni e ce ne saranno altre”.