Milan, senza Ibra segni di più: il curioso dato

L’approfondimento di Transfermarkt sui gol realizzati dai rossoneri senza Ibrahimovic: media più alta quando non gioca lo svedese

(I giocatori del Milan che esultano)
Ibrahimovic e compagni (Facebook)

Il Milan di Stefano Pioli continua a sognare nonostante le varie defezioni per problemi fisici. Ieri è arrivato un importante 1-1 a Torino contro la Juventus, che permette ai rossoneri di rimanere in testa alla classifica a quota 10 punti (aspettando stasera il Napoli) e che soprattutto mantiene a distanza di sicurezza i bianconeri.

Un pareggio che si sarebbe potuto trasformare in vittoria se Szczesny non fosse stato miracoloso sul tiro a botta sicura di Kalulu a pochi minuti dalla fine. Milan dunque che avrebbe anche potuto portarsi a casa i tre punti con una squadra super rimaneggiata: figuriamoci se ci fossero stati tutti!


Leggi anche:


I numeri del Milan senza Ibrahimovic

Uno dei tanti assenti di ieri sera è stato Zlatan Ibrahimovic, alle prese con l’ennesimo problema fisica. L’età si fa sentire e lo svedese ne è consapevole, ma questa squadra dimostra sempre più di non essere assolutamente Ibra-dipendente, anzi.

Curiosi dati riportati da Transfermarkt, che mostra la media gol a partita del Milan con e senza la punta di diamante in attacco. Partiamo dal presupposto che su 92 gare sono ben 34 quelle non disputate da Zlatan. Nei match non giocati da Ibra la squadra di Pioli è andata a segno addirittura 65 volte, con una media di 1,91 rete a gara.

Con il trentanovenne (o meglio, quasi quarantenne) in campo la media gol si abbassa a 1,65 gol a partita. Un dato sicuramente poco importante perché la presenza di Ibra rimane fondamentale per questa squadra, ma significativo in quanto dimostra che Rebic e compagni sanno sopperire alla sua assenza e sono in grado di sostituirlo nel migliore nei modi, soprattutto in questo momento in cui manca anche Olivier Giroud che, speriamo, potrebbe tornare a disposizione già con il Venezia.