Milan-Atletico Madrid, un’altra macchia: De Paul come Kessie, dov’è il giallo?

Tutti discutibili gli interventi di Cakir durante la gara tra Milan e Atletico Madrid. Ce n’è uno in particolare che va rivisto nei dettagli!

Milan-Atletico Madrid Cakir
Milan-Atletico Madrid Cakir (©Getty Images)

Sono rimaste ormai poche parole da spendere in merito al cattivo arbitraggio visto ieri in campo a San Siro. Una gara decisa dal turco Cakir e dal Var, antagonisti assoluti che hanno dirottato la gara verso la vittoria dell’Atletico Madrid. Prima con un doppio giallo assolutamente discutibile a Franck Kessie, e poi con un rigore fantasma concesso al 97’ ai colchoneros. I due episodi sono stati abbondantemente rivisti da TV, giornali e media in generale, e sono stati tutti d’accordo sull’ingiustizia degli interventi della squadra arbitrale designata per l’importante gara.

Ormai poco da ribattere, il Milan ha perso in maniera immeritata. Ma è assolutamente da sottolineare quanto l’arbitraggio ha propeso verso una delle due formazioni in campo, e non di certo su quella rossonera. C’è un episodio da moviola che ne è assolutamente la prova.


Leggi anche:


L’episodio

Sul doppio giallo dato a Kessie, per un pestone su Llorente, Cakir non perde tempo ad estrarre il cartellino rosso e a mandare l’ivoriano negli spogliatoi. Davvero una punizione eccessiva! Il fallo c’era, certo, ma non era da sanzionare con il giallo e quindi con l’espulsione per doppia ammonizione.

La cosa assurda è che, durante il secondo tempo, Rodrigo De Paul commette un fallo fotocopia su Sandro Tonali, e indovinate? L’arbitro Cakir non soltanto non estrae il giallo per il l’argentino, ma addirittura non fischia nemmeno il fallo. Un direzione di gara davvero da mandare al manicomio! Ovviamente, la ciliegina sulla torta è stato il rigore, con il Var che non ha saputo valutare il tocco di mano di Lemar precedente a quello di Kalulu.

È vero le partite son fatte di episodi, ma non sono gli arbitri a dover indirizzare la gara verso un determinato risultato!