Rigore Milan-Atletico Madrid, la UEFA conferma: errore di Cakir

Arriva il responso della UEFA, che giudica sbagliata la decisione di Cakir e Var di concedere il rigore all’Atletico Madrid. Una mera consolazione per il Milan!

Cüneyt Cakir
Cüneyt Cakir (©Getty Images)

La valutazione è stata quasi unanime sull’ingiustizia del risultato del match tra Milan e Atletico Madrid! I rossoneri avrebbero meritato ben più di una sconfitta di misura, e gli errori arbitrali di Cakir e del Var sono i principali responsabili della disfatta. Nella giornata di oggi, i più noti quotidiani sportivi italiani tornano sull’argomento, mettendo al centro il giudizio della UEFA.

Il massimo organo calcistico europeo ha concordato con la maggioranza l’errore di Cakir e del Var Abdulkadir Bitigen. I due connazionali turchi non sono stati all’altezza di dirigere, uno sul campo e l’altro sullo schermo, una gara importante come quella tra rossoneri e colchoneros. Il rigore non era da concedere conferma l’UEFA. Il tocco di mano di Kalulu, intorno al 96’, è successivo a quello di Lemar. E a questi livelli, l’addetto Var dovrebbe consigliare al fischietto in campo quantomeno di andar a controllare di persona sulla schermo.

Cakir ha voluto fidarsi soltanto di sè stesso e della parola del suo connazionale, nonostante la sua visuale fosse ostacolata proprio dal calciatore dell’Atletico posto di spalle. Adesso, cosa accadrà al fischietto turco? Facile pensare che non condurrà per diverso tempo match del Milan, ma potrebbe in realtà subire uno stop generale.


Leggi anche:


Cakir, da arbitro affidabile ad incognita di affidabilità

La Gazzetta dello Sport, in edicola oggi, sottolinea come l’arbitro Cüneyt Cakir sia passato dall’essere un arbitro molto affidabile ad uno che commette più di un errore in sfide cruciali. L’UEFA, come anche sottolinea il Corriere dello Sport nella sua edizione odierna, ha riconosciuto l’errore del fischietto turco e del suo assistente al VAR e presto potrebbe arrivare uno stop per entrambi.

Per il Milan ciò rappresenta una mera consolazione! È vero che la conferma dell’UEFA attesta la sconfitta immeritata, ma ai rossoneri non cambia la situazione in classifica nel girone. Sono sempre zero i punti conquistati! Ad ogni modo, la Gazzetta dello Sport continua affermando che molto probabilmente Cakir non condurrà più semifinali e finali di competizioni importanti, ed è altrettanto probabile che sia a lui che a Abdulkadir Bitigen verrà risparmiato il prossimo turno di Coppe.