Ibrahimovic e il legame con il Milan: “Siamo una famiglia, questa è casa mia”

Spunta qualche retroscena sulla festa di compleanno anticipata di Zlatan Ibrahimovic, che ha elogiato l’ambiente Milan.

Ibrahimovic
Zlatan Ibrahimovic (foto AC Milan)

I 40 anni di Zlatan Ibrahimovic sono imminenti. Un traguardo importante per uno dei campioni più longevi del calcio mondiale. L’attaccante del Milan celebrerà domani il suo compleanno, ma come è noto già ieri ha voluto festeggiare con tutto l’ambiente rossonero.

Una festa in grande stile che non ha escluso nessuno: a Milanello Zlatan ha deciso di invitare compagni, staff tecnico e tutta la manovalanza che lavora nel quartier generale milanista. Un attestato di stima per tutti e la volontà di sentirsi sempre più leader del Milan.

Oggi il Corriere della Sera ha rivelato alcuni particolari della festa. Innanzitutto Ibra, con l’ok della società, ha deciso di celebrare in anticipo per evitare di portare via del tempo al resto della squadra. Infatti oggi è giorno di vigilia di campionato e domani sera si gioca la delicata sfida in casa dell’Atalanta.


Leggi anche > Milan, occasione dalla Premier: occhio al trequartista


Inoltre Ibrahimovic avrebbe fatto un discorso a dir poco caloroso nei confronti di tutti i suoi invitati dell’ambiente rossonero, confermando quanto si trovi alla grande nel Milan: “Siamo una grande famiglia, questa è casa mia” – il succo del discorso dell’attaccante.

In effetti Ibra, da quando è tornato al Milan nel gennaio 2020, ha iniziato a vivere una seconda giovinezza purtroppo spesso frenata dai problemi di natura muscolare. Ma la sua qualità e leadership ha fatto sì che la squadra di Stefano Pioli potesse crescere e diventare una delle più brillanti del campionato italiano.

Ora, a 40 anni ormai compiuti, Ibrahimovic dovrà valutare il da farsi. A giugno scadrà il suo contratto da calciatore e si troverà di fronte ad un bivio. Continuare ancora e provare a convincere il Milan a rinnovare? Oppure iniziare una nuova carriera fuori dai campi da gioco?