Napoli-Milan, duello Scudetto come negli ’80 | Decisiva la Coppa d’Africa

Napoli e Milan sono le due squadre capolista del campionato 2021-2022. Ma a gennaio le cose possono cambiare.

Spalletti e Pioli
Spalletti e Pioli

Il Napoli comanda la classifica, il Milan segue a sole due lunghezze. Queste due squadre, rappresentazioni ideali rispettivamente del Meridione e del Grande Nord industriale italiano, stanno dominando la stagione 2021-2022 di Serie A.

Una sorta di ritorno agli anni ’80, quando Napoli e Milan si divisero trionfi in Italia ed in Europa. I campani guidati da Diego Armando Maradona contro il Diavolo innovatore di Arrigo Sacchi e dei tre olandesi. Un calcio d’altri tempi, quando la Serie A rappresentava il massimo nel panorama internazionale.

Punteggio pieno per il Napoli, squadra allenata da Luciano Spalletti, il quale ha donato forza ed equilibrio ad un gruppo già forte. Le ripartenze e l’aggressività sono alla base del gioco degli azzurri. Il Milan in classifica invece paga solo il pari in casa della Juventus; a detta di molti quella di Stefano Pioli è la formazione più bella da vedere. Elegante, concreta e soprattutto blindatissima in difesa.


Leggi anche:


L’Africa chiama: a gennaio tanti forfait

La stagione è ancora molto lunga e potrebbe succedere ancora di tutto. Alle spalle di Napoli e Milan soffia forte anche l’Inter di Inzaghi. E c’è pure chi crede in una possibile rimonta della Juventus di Allegri nonostante la partenza ad handicap.

Come scrive la Gazzetta dello Sport, il mese chiave per decidere i destini della stagione potrebbe essere quello di gennaio, subito dopo la sosta per le festività natalizie. In quel periodo Napoli e Milan perderanno alcuni calciatori fondamentali, destinati a partire per la Coppa d’Africa.

La rassegna continentale ruberà agli azzurri l’intera spina dorsale. Koulibaly (Senegal), Anguissa (Camerun) e Osimhen (Nigeria) saranno chiamati alle armi, senza che il Napoli possa fare nulla per evitarlo. Il Milan invece vedrà partire il tandem mediano titolare Kessie-Bennacer, che risponderanno alle chiamate di Costa d’Avorio e Algeria.

Chi reagirà meglio a queste defezioni potrebbe risultare avvantaggiato. Una mano potrebbe arrivare dal mercato invernale, ma i tifosi rossoneri sono ottimisti: l’esplosione di Tonali e la profondità della rosa di Pioli rendono le prospettive milaniste più rosee.