Brahim Diaz: “Obiettivi? Giocare con Milan e Spagna. Tifosi incredibili”

Brahim Diaz ha rilasciato una lunga intervista per Milan TV. Il trequartista spagnolo si è detto molto soddisfatto dell’inizio di stagione 

Brahim Diaz
Brahim Diaz (©Getty Images)

È indubbiamente uno dei massimi protagonisti del nuovo sfavillante Milan: Brahim Diaz, dopo la fiducia ottenuta dal club rossonero e la concessione del numero 10 sulle spalle, ha generato un strepitosa energia che sta riversando sul campo ad ogni match. Con Leao, Saelemaekers e Rebic, il folletto spagnolo ha trovato la complicità perfetta. Davvero stupefacenti le azioni del reparto offensivo di Stefano Pioli, ma Brahim Diaz si sta facendo apprezzare tanto anche per il sacrifico che mette in fase difensiva.

Da protagonista di questo Milan, il trequartista ex Manchester City è stato intervistato ai microfoni dei canali ufficiali del club rossonero. Il giocatore ha parlato della nuova stagione con il Milan e dei reali obiettivi di questa squadra rinata.

Le sue dichiarazioni riportate a Milan Tv:


Leggi anche:


Sul positivo inizio di stagione: Sono soddisfatto, ho fatto sia gol che assist, ma la cosa più importante è fare tutto questo per la squadra, per aiutarla e per conquistare sempre i tre punti”.

Sul sostegno dei tifosi rossoneri: “Incredibile, sono incredibili! Sono felicissimo per aver fatto gol a San Siro con tutti i tifosi. Il sostegno che mi danno ogni giorno è incredibile. Tutti i nostri tifosi sono incredibili”.

Cosa ha il Milan in più rispetto alla scorsa stagione: Rispetto all’anno scorso gioco di più, e sono molto contento per questo. Credo che la squadra sia più forte. Tutti mi sostengono come sempre, dai compagni al Mister. Hanno tutti fiducia in me, e anche la fiducia nella squadra è incredibile. Mi piace giocare a calcio ed è quello che faccio: gioco e mi diverto giocando”.

I veri obiettivi stagionali: Noi dobbiamo lottare per tutto quello per cui possiamo lottare. Vogliamo giocare ogni tre giorni, e per quello dobbiamo vincere tutte le partite. Il mio obiettivo è quello di giocare con il Milan e arrivare alla Nazionale, ed è quello per cui mi sto impegnando: giocare bene, aiutare la squadra, e poi essere chiamato per la Spagna, che sarebbe un grande orgoglio. Sono grato per le parole spese da Luis Enrique e da Mancini”.