Infortunio Calabria, gli aggiornamenti: lo staff medico ha già preso una decisione

Davide Calabria si è fermato per un problema all’adduttore che però sembra non essere esageratamente importante.

Calabria
Davide Calabria (Twitter)

Tanto spavento per il Milan e per la Nazionale italiana nella giornata di ieri. Davide Calabria si è infortunato nel ritiro di Coverciano e ha immediatamente lasciato il gruppo azzurro, facendo ritorno anzitempo a Milanello. Colpa di un problema muscolare improvviso.

Calabria ha sentito dolore all’adduttore, una zona particolarmente delicata. Ma a diverse ore dal suo stop muscolare, la Gazzetta dello Sport parla di problema non grave. Tra oggi e domani Calabria si sottoporrà ai controlli di rito per valutare l’entità dell’infortunio, che ad una prima stima non preoccupa più di tanto.

Pare che il terzino del Milan si sia fermato in tempo senza sovraccaricare il muscolo della gamba. Una parziale buona notizia, ma di certo Stefano Pioli non potrà rischiare il reinserimento immediato di Calabria. Il calciatore salterà con ogni probabilità Milan-Verona di sabato 16 ottobre.


Leggi anche:


Chi al posto di Calabria in Milan-Verona?

Calabria dunque non sarà tra i convocati per il rientro dalla sosta per le Nazionali. Sabato prossimo il Milan dovrà fare a meno del suo vice-capitano, che tanto bene si sta comportando in questo avvio di stagione. Basti ricordare lo splendido gol lampo segnato all’Atalanta prima della sosta.

Pioli in settimana valuterà chi potrà prendere il suo posto come laterale destro. Certamente non Alessandro Florenzi, anche lui ai box dopo l’operazione al menisco che lo terrà fuori sino a novembre. La scelta più probabile porta a Pierre Kalulu, terzino francese che ha sempre risposto presente alle chiamate del mister. Più difficili altre soluzioni sperimentali, come l’allargamento di Tomori o Gabbia.

Nel frattempo Calabria avrà tempo per lavorare a parte e recuperare dall’infortunio, nella speranza che gli esami confermino l’assenza di lesioni. L’obiettivo è averlo a disposizione già per il 19 ottobre, quando il Milan farà visita al Porto in Champions League.