Italia-Svizzera, la FIGC esclude San Siro: la motivazione

Lo stadio Meazza non sarà preso in considerazione per la gara più importante delle Qualificazioni al Mondiale in Qatar del 2022

San Siro
San Siro (©Getty Images)

La FIGC esclude San Siro dai possibili stadi in cui disputare Italia-Svizzera, gara fondamentale per gli Azzurri in ottica qualificazione al prossimo Mondiale. Il match, che si giocherà a novembre, di sicuro non vedrà il suo palcoscenico in San Siro, fatto fuori categoricamente dalla Federazione.

In dubbio anche l’Olimpico di Roma, casa quasi fissa della Nazionale di calcio di Roberto Mancini. La causa è la partita di rugby tra Italia e Nuova Zelanda che si giocherà proprio in quel periodo e che sta facendo già discutere: Sarri e Mourinho si sono lamentati delle condizioni del campo che sicuramente non saranno ottimali.


Leggi anche:


Italia-Svizzera, no a San Siro. La colpa? I fischi a Donnarumma

Dietro la decisione della Federazione di non disputare l’importante gara al Meazza di Milano ci sarebbe la paura di nuovi fischi all’indirizzo di Gianluigi Donnarumma, ripetendo dunque quanto già visto nella partita contro la Spagna in Nations League qualche giorno fa.

Alla FIGC non è assolutamente piaciuto il comportamento del pubblico presente allo stadio e perciò ha deciso di eliminare San Siro dai possibili stadi in lizza per ospitare Italia-Svizzera. Oltre Roma, restano valide le ipotesi Bergamo, Torino, Reggio Emilia, Firenze, Udine, Palermo e Bari.