Mirante o Tatarusanu, chi è il titolare del Milan in attesa di Maignan

Due le opzioni tra i pali del Milan per la sostituzione di Mike Maignan. Ma Pioli sembra avere le idee chiare.

Già prima della giornata di ieri l’infermeria del Milan pullulava di calciatori acciaccati e ancora lontani dal rientro. In ben sette erano considerati in forte dubbio per il match di sabato prossimo contro l’Hellas Verona. Numero di fatto aumentato dopo la notizia shock di ieri sera.

Tatarusanu
Tatarusanu (acmilan.com)

Lo stop di Mike Maignan crea un’ulteriore difficoltà nelle scelte di Stefano Pioli. Molto probabilmente il Milan perderà per qualche mese il proprio portiere titolare, costretto ad operarsi già oggi al polso sinistro. Una tegola non da poco alla vigilia di un periodo fitto di appuntamenti.

Le opzioni per la porta del Milan al momento sono due. In attesa del pieno recupero del francese, Pioli dovrà decretare chi sarà il sostituto di Maignan. In lizza c’è il secondo portiere Ciprian Tatarusanu, alla sua seconda stagione milanista, o l’ultimo arrivato Antonio Mirante.


Leggi anche > Mirante al Milan: iniziate le visite mediche -VIDEO


Sarà proprio il tecnico rossonero a sciogliere questo ballottaggio nelle prossime ore. Ma secondo le rivelazioni di Tuttosport, il Milan avrebbe già delle gerarchie ben precise. Il titolare nelle partite a venire sarà Tatarusanu, per questioni sia di preparazione che di fiducia.

Il rumeno classe ’86 è stato confermato come secondo portiere in estate, visto che quando chiamato in causa ha sempre risposto presente. Inoltre ha l’esperienza necessaria per giocare titolare anche in Europa, avendolo già fatto con la maglia della Fiorentina.

Non è da meno in fatto di esperienza anche Mirante. Ma il classe ’83 diventerà solo oggi ufficialmente un calciatore del Milan dopo quasi 5 mesi di inattività. Il portiere di Castellammare sarà la riserva di Tatarusanu, ingaggiato più per mancanza di alternative (anche Plizzari è ai box) che per rimpiazzare direttamente Maignan. Ma non è da escludere che possa avere le sue chance in corso d’opera.