Moviola Milan-Verona: fallo su Castillejo, giusto dare il penalty

L’arbitro non ha avuto esitazioni, fischiando subito il penalty in favore del Verona per fallo di Romagnoli su Kalinic: proteste del capitano

Inizio shock del Milan contro il Verona. Dopo venticinque minuti di gioco il risultato è sul 2-0 in favore degli ospiti, decidono finora le reti di Caprari e di Barak su rigore.

rigore milan verona

Primo gol arrivato su disattenzione della retroguardia rossonera, che si è fatta trovare impreparata sull’inserimento di Caprari. Tatarusanu l’ha toccata ma nulla ha potuto. Farà discutere invece il rigore assegnato al Verona. Scontro tra Romagnoli e Kalinic, entrambi finiscono a terra ma l’arbitro fischia subito il calcio di rigore.


Leggi anche:


Milan-Verona, rigore Romagnoli: quanti dubbi

Veementi proteste del Milan, in primis con Romagnoli che diceva di essere stato sgambettato dall’attaccante gialloblu. Secondo Luca Marchegiani di Sky Sport il difensore milanista era in vantaggio su Kalinic, ma il direttore di gara sicuramente non era d’accordo con questo punto di vista. Sempre Sky, nel post partita, ha evidenziato il chiaro errore di arbitro e VAR: nel replay si vede chiaramente che è Kalinic ad allargare la gamba ed a sgambettare Romagnoli.

C’è stato anche il silent check del VAR, durato circa un minuto, che però non ha cambiato la decisione presa in  diretta. Probabilmente si è vista anche la spinta ad inizio azione ai danni di Bennacer, anche in quel caso non segnalata dall’arbitro. Insomma, diverse opinioni su questo rigore, ma resta nel frattempo la rete siglata da Barak.

Mano Verona, non c’è nulla secondo l’arbitro

Proteste ad inizio ripresa del Milan che vorrebbe un calcio di rigore per fallo di mano di Casale. Il tocco è sicuramente involontario, ma il braccio è larghissimo e la palla ci sbatte in modo troppo evidente. Si fa sentire in maniera particolare Giroud, che quasi insegue il direttore di gara.

Pochissimi istanti di silent check anche in questo caso, ma il VAR non interviene e lascia proseguire. Altra decisione che farà discutere nel post-partita. Spesso abbiamo visto rigori assegnati per tocchi simili, altre volte invece si è deciso di non fischiare.

Rigore su Castillejo, il rigore c’è

Nessun dubbio sul rigore assegnato al minuto 74 al Milan. Castillejo viene steso da dietro da Faraoni. Il terzino del Verona tocca anche il pallone, ma frana sul piede dello spagnolo che inevitabilmente cade a terra. Subito assegnato il penalty da Prontera, Kessie non sbaglia e fa 2-2.

Qualche minuto prima aveva protestato Giroud per una gamba molto alta di Gunter in area. Il francese è andato giù ma l’arbitro ha lasciato proseguire. Nessun check questa volta del VAR. Sul risultato di 3-2, poi, sempre nell’area del Verona c’è un tocco con la mano da parte di un difensore veneto. Giusta decisione di Prontera che non fischia nulla, tocco assolutamente non voluto.