Icardi, anche il Milan in corsa | Un altro ostacolo oltre lo stipendio

Anche il Milan sarebbe in corsa per Icardi, in rotta con il Psg (e con Wanda Nara). Per arrivare all’attaccante però bisogna fare un sacrificio economico

Il Milan sta per andare in contro ad un periodo molto impegnativo. La partita contro l’Hellas Verona è stata solo l’inizio: ora c’è il Porto in Champions e poi tante altre partite fino alla sosta di novembre dopo il derby contro l’Inter.

Icardi
Mauro Icardi (©Getty Images)

Attualmente i rossoneri sono al secondo posto in Serie A: meglio ha fatto soltanto il Napoli, che finora le ha vinte praticamente tutte, mentre il Milan si è fermato sul pareggio a Torino contro la Juve. C’è ancora tempo e modo per pensare al mercato di gennaio, ma intanto Maldini e Massara stanno già facendo le prime mosse. L’ultima, molto importante, il rinnovo di Saelemaekers. In attesa di novità sul fronte Kessie, ma non solo (c’è in ballo anche il rinnovo di Theo Hernandez), la società si muove anche per qualche acquisto di spessore.

In questo inizio anno, il Milan ha avuto nuovamente tanti infortuni, proprio come in una particolare fase della scorsa stagione. Ne ha risentito parecchio con l’attacco con i problemi muscolari di Ibrahimovic e quelli alla schiena di Giroud (positivo anche al Covid). Non è ancora pronto Pellegri, il quale finora ha giocato pochi scampoli di partita e al suo posto Pioli ha preferito adattare Rebic. Consapevole che Ibra e Giroud non danno garanzie dal punto di vista fisico, è proprio in quel ruolo che il Milan, in vista del calciomercato di riparazione, potrebbe decidere di investire. E un possibile nome sarebbe davvero un acquisto clamoroso.


Leggi anche:


Icardi fra Premier e Serie A

Come scrive Alfredo Pedullà sulle colonne di Gazzetta.it, i nuovi sviluppi sulla relazione fra Wanda Nara e Mauro Icardi potrebbero stravolgere anche le scelte di mercato. Con la separazione dei due, non è da escludere che l’attaccante, che non sembra molto gradito allo spogliatoio del Psg, potrebbe lasciare la Francia e cambiare paese. La Premier League è una possibile destinazione, con il nuovo ricchissimo Newcastle in prima linea, ma occhio al ritorno in Serie A: piace alla Roma ma anche il Milan, come scrive il giornalista, è da sempre interessato.

Già ci ha provato ma ha dovuto scontrarsi con i conti. L’ostacolo, infatti, è di natura economica: Icardi al Psg guadagna oltre 7 milioni, uno stipendio che non rientra nei piani del club rossonero In più c’è da porsi la domanda: in uno spogliatoio molto unito come quello del Milan, un elemento come Maurito non rischia di rompere gli equilibri? A Pioli, Maldini e Massara l’ardua sentenza.