Sacchi, tifoso rossonero: “Mio caro Milan, col Porto ce la puoi fare”

Parole d’amore e di coraggio quelle di Arrigo Sacchi nell’intervista esclusiva rilasciata a La Gazzetta dello Sport questa mattina

Se ci crede lui, allora è lecito che tutti i tifosi rossoneri ci credano. Arrigo Sacchi manda un segnale al Milan di Stefano Pioli, un segnale di coraggio e di speranza.

Arrigo Sacchi
Arrigo Sacchi (©Getty Images)

I rossoneri questa sera al Do Dragao di Oporto cercano l’impresa e l’inizio della rimonta nel girone di Champions League, dopo che nelle prime due giornate sono arrivate altrettante sconfitte. Un altro passo falso spegnerebbe definitivamente le speranze per Ibra e company, che però hanno tutto l’appoggio possibile dei loro tifosi ed anche di uno in particolare, vale a dire Arrigo Sacchi.


Leggi anche:


Sacchi: “Serve più convinzione, il Porto è un Verona più forte”

Ecco tutte le parole dell’ex storico tecnico rossonero rilasciate a La Gazzetta dello Sport“Tornando alla partita contro il Verona, devo fare i complimenti a Tudor per come i suoi hanno approcciato alla gara. Il Milan è andato in difficoltà, già lo era prima del match a causa dei tanti infortunati”.

Continua così l’analisi di Sacchi: “Nella ripresa le cose sono cambiate, grazie all’inserimento di nuovi giocatori e ad un avversario calato fisicamente. La compattezza del gruppo ha fatto la differenza, e la rimonta dimostra ancora una volta il grande lavoro di Pioli e il valore di questi ragazzi. Contro il Porto servirà la stessa determinazione messa in campo nel secondo tempo contro l’Hellas. I portoghesi sono un Verona più forte: forza mio caro Milan, dopo la rimonta in Serie A cerca anche quella in Champions League!”.