Calciomercato Milan, nuovo attaccante dalla Svizzera | Colpo da 15 milioni

Il Milan per il futuro valuta la possibilità di prendere un nuovo attaccante: occhi anche in Svizzera.

Zlatan Ibrahimovic e Pietro Pellegri hanno accordi che scadono a fine giugno 2022 e il club rossonero sarà chiamato a prendere delle decisioni. Potrebbero esserci dei cambiamenti nell’attacco della squadra di Stefano Pioli.

Cabral Arthur
Arthur Cabral (©Getty Images)

Non a caso al Milan è stato accostato più volte Andrea Belotti, centravanti che va in scadenza di contratto e può arrivare a parametro zero. Il capitano del Torino ha una passione per il Diavolo da quando era bambino e sogna di vestire quella maglia. Ma ci sono anche altre prime punte che Paolo Maldini e Frederic Massara stanno prendendo in considerazione per il 2022.


Leggi anche:


Mercato Milan, piace Cabral del Basilea

Arthur Cabral
Arthur Cabral, attaccante del Basilea (©Getty Images)

Tra gli attaccanti messi nel mirino dal Milan c’è anche Arthur Cabral, stando a quando riportato da calciomercato.com. Il 23enne attaccante brasiliano sta facendo benissimo al Basilea. Ha messo insieme 21 gol e 6 assist in 19 presenze in questa stagione.

Ha già superato il numero di reti realizzate negli scorsi anni: sono state 18 nella stagione 2019/2022 e 20 in quella 2020/2021. In questa annata ha una media da un gol ogni 73 minuti. Il suo rendimento non è rimasto indifferente agli osservatori rossoneri.

Cabral ha un contratto in scadenza a giugno 2023 e una valutazione di mercato tra i 15 e i 20 milioni di euro. Questa situazione contrattuale lo rende molto appetibile per il 2022. Qualche società ci proverà già a gennaio, anche se il Basilea probabilmente cercherà di tenerlo almeno fino a fine stagione. E un anno dalla scadenza il club svizzero non potrà pretendere di fissare un prezzo troppo alto.

L’attaccante cresciuto nel Cearà si è guadagnato anche la convocazione nella nazionale maggiore del Brasile. Oltre al Milan, in Italia c’è anche la Fiorentina ad avergli messo gli occhi addosso. La dirigenza viole lo vede come un possibile sostituto di Dusan Vlahovic, che sicuramente lascerà Firenze entro la fine dell’estate 2022.