Più di 100 milioni di euro: il Milan programma il futuro

Il Milan sfonderà il tetto dei 100 milioni di monte-ingaggi. Tra rinnovi programmati e nuovi acquisti: il club rossonero è pronto a crescere ulteriormente

E’una giornata importante per il Milan. Mentre la squadra si preparerà per scendere in campo contro il Torino, il club sarà alle prese con l’Assemblea dei soci, durante la quale verrà illustrato il bilancio della stagione 2020/2021.

Gazidis e Maldini
Gazidis e Maldini (© Getty Images)

Il Milan migliora i propri conti per guardare con ottimismo al calciomercato. I rossoneri in questa stagione hanno investito parecchio, tra riscatti e l’acquisto di nuovi calciatori, riuscendo ad abbassare il monte-ingaggi.

E’ ovvio che serva uno step successivo per crescere. La Gazzetta dello Sport, in edicola stamani, ipotizza che verrà sfondato il muro dei 100 milioni del monte-ingaggi. Questo grazie ai futuri rinnovi di Theo Hernandez, Ismael Bennacer e Rafael Leao. I tre calciatori, con accordi in scadenza il 30 giugno 2024, guadagnano circa 1,5 milioni di euro. Il loro stipendio verrà almeno raddoppiato.

Il Milan, come raccontato nei giorni scorsi, vuole muoversi in anticipo, come fatto con Saelemaekers, per evitare brutte sorprese. Brutte sorprese che potrebbero presentarsi con Franck Kessie e Alessio Romagnoli. Sul tavolo ci sono offerte importanti di rinnovo sia per il centrocampista che per il difensore ma non c’è accordo. Più passa il tempo più cresce il pessimismo. Ci sarà anche da prolungare i contratti poi di Simon Kjaer, che appare essere una formalità, Plizzari e Gabbia.


Leggi anche:


Nuovi innesti

Sul mercato l’obiettivo primario sembra davvero essere una giovane punta e La Gazzetta dello Sport rilancia il nome di Lucca del Pisa. Andrà monitorata a gennaio, inoltre, la situazione relativa a Faivre, con il quale si era raggiunto un accordo già in estate. Durante il calciomercato invernale si potrebbe così andare a dama con il francese.