Belotti, il futuro rimane incerto: “C’è un patto con Juric”

Belotti dopo Torino-Sampdoria non si è sbilanciato sul suo futuro.

Tra i giocatori che nel 2022 probabilmente cambieranno squadra c’è Andrea Belotti. Il suo contratto scade a giugno e il rinnovo è lontano. Urbano Cairo gli ha fatto una ricca offerta, però lui non l’ha accettata. Sta pensando di lasciare Torino.

Andrea Belotti
Andrea Belotti (©Getty Images)

Il Gallo è grato al club granata per averlo cresciuto e fatto diventare capitano, però ha voglia di nuove sfide. A 28 anni sente l’esigenza di misurarsi a un livello più alto, giocando per una società che lotti per le prime posizioni della Serie A e che disputi le coppe europee. In maglia granata questo non è possibile.


Leggi anche:


Belotti parla del futuro dopo Torino-Sampdoria

Belotti ieri sera in Torino-Sampdoria 3-0 ha ritrovato il gol e al termine della partita è stato interpellato da DAZN in merito al suo futuro: «Sono in granata da sette anni e ho un’età che rappresenta un crocevia importante. Nei prossimi mesi si prenderanno decisioni importanti. Con l’allenatore sono stato chiaro e diretto, avevo espresso la volontà di rimanere e poi faremo le valutazioni. Il patto era questo. Adesso ho solo tanta voglia di rivalsa dopo due stagioni negative e al di sotto delle aspettative. Voglio fare un grande anno per rendere felici i tifosi».

Il destino dell’attaccante del Torino verrà deciso a fine stagione. Il suo addio a parametro zero appare abbastanza scontato. Continua a trapelare il suo desiderio di giocare in una squadra maggiormente ambiziosa. Il suo sogno sarebbe quello di vestire la maglia del Milan, club per il quale tifava da piccolo. Ci sono indiscrezioni che danno i rossoneri veramente interessati, però bisognerà vedere se si verificherà qualcosa di concreto nei prossimi mesi.