L’ex arbitro: “L’espulsione di Theo Hernandez è un errore”

Alla Gazzetta dello Sport l’ex arbitro ha commentato la moviola del match dell’Olimpico, soffermandosi anche sul rosso dato al laterale francese.

La partita di ieri sera fra Roma e Milan, terminata con il successo per 1-2 dei rossoneri sui giallorossi, ha scatenato molte polemiche al fischio finale per la direzione di gara dell’arbitro Maresca.

Il rosso a Theo Hernandez
Il rosso a Theo Hernandez (©Getty Images)

Gli episodi sono stati tantissimi, fra rigori, gol annullati e cartellini, con il Var che è intervenuto spesso per provare a correggere le scelte prese dal direttore di gara. La squadra giallorossa, attraverso le parole di José Mourinho e del difensore Gianluca Mancini, si lamenta per l’assegnazione del rigore su Zlatan Ibrahimovic, e per la non assegnazione di quello in occasione del contatto fra Kjaer e Pellegrini. Anche il Milan però avrebbe qualcosa da recriminare in merito agli episodi arbitrali del match di ieri.


Leggi anche:


Sulle pagine del Corriere della Sera infatti, l’ex arbitro Paolo Casarin ha analizzato gli episodi da moviola di Roma-Milan e non è d’accordo sull’espulsione di Theo Hernandez, che ha caratterizzato tutta la seconda parte della partita, portando i giallorossi ad andare vicini al pareggio nel finale.

Casarini sottolinea come l’intervento del terzino francese sia stato “preceduto da un fallo per il Milan”, riferendosi al contatto tra Felix e Krunic di qualche istante prima, non fischiato da Maresca. Il rosso al difensore francese va considerato un episodio molto importante nell’economia del match, che da quel momento ha visto cambiare l’inerzia a favore della squadra di casa.