Conte al Tottenham, rivoluzione a gennaio | Assalto ad un rossonero!

Conte al Tottenham, a breve l’ufficialità. Fra i possibili rinforzi anche un milanista, lo voleva già all’Inter due anni fa

Antonio Conte al Tottenham: dopo l’esonero di Nuno Espirito Santo, Fabio Paratici ha scelto di virare con decisione sull’ex Inter. Ci aveva provato già in estate ma qualcosa nella trattativa è andata storta. Adesso la pista è più concreta che mai.

Conte
Antonio Conte (©LaPresse)

Ieri Conte è arrivato a Londra e ha parlato con la società per risolvere gli ultimi dettagli sul contratto. Stamattina dovrebbe arrivare la firma e quindi l’ufficialità del suo ingaggio. Siamo a novembre e ha due mesi a disposizione per rimettere a posto la classifica del Tottenham, poi arriverà a gennaio e potrà fare le prime richieste sul mercato. I tifosi milanisti tremano perché una di queste potrebbe essere proprio un rossonero – e sarebbe un ritorno di fiamma.


Leggi anche:


Tottenham, assalto al rossonero per far felice Conte

Kessie ancora non ha rinnovato, la trattativa col Milan va avanti ma intanto sta ricevendo sondaggi da tante squadre europee importanti. Una possibile destinazione del giocatore è la Premier League: il Manchester United si è interessato a lui, si è parlato anche di Liverpool e Chelsea, ma ora con Conte è il Tottenham la squadra da temere di più. E per un motivo ben preciso.

Conte voleva Kessie già all’Inter, chiese alla dirigenza nerazzurra di ingaggiarlo per rinforzare il centrocampo. Ci fu una trattativa con il Milan, ma non andò in porto. Lo scambio di calciatori proposto non fu accettato dal club di via Aldo Rossi. In casa milanista sono contenti di essersi tenuti Kessie, visto il suo rendimento.

Franck Kessie

Il Tottenham ha la forza economica per farsi avanti e proporre un ricco contratto al mediano ivoriano. Bisognerà vedere se quest’ultimo prenderà in considerazione gli Spurs in caso di offerta. Non va escluso un contatto diretto di Conte con Kessie nel 2022 per convincerlo a sposare il progetto della società londinese.

Il Milan intanto continua a parlare con l’agente George Atangana per cercare di raggiungere l’accordo sul rinnovo contrattuale. Blindare Franck sarebbe molto importante per il futuro della squadra. Si tratta di un elemento cardine della formazione e dello spogliatoio.