Milan-Porto, Pioli cambia ancora: così sfida i portoghesi

Poche ore e il Milan di Stefano Pioli tornerà in campo. I rossoneri sono attesi a San Siro per il quarto turno di Champions League contro il Porto. Ecco il probabile undici di stasera

E’ la notte del Milan. La squadra di Stefano Pioli è pronta a scendere in campo, alle ore 18:45, contro il Porto, per la quarta giornata di Champions League.

Stefano Pioli
Stefano Pioli (©LaPresse)

Dopo tre sconfitte in tre partite, conta solo vincere. I rossoneri per continuare a sperare in una qualificazione, che sarebbe miracolosa, deve battere il Porto e iniziare a sperare che il Liverpool gli dia una mano fermando l’Atletico Madrid.

La lista degli indisponibili continua ad essere lunga: oltre a Maignan, che ha detto addio al 2021, saranno out anche Rebic, Messia, Florenzi e molto probabilmente anche Ballo-Toure, oltre a Castillejo e Pellegri.

Stefano Pioli pare aver sciolti gli ultimi dubbi di formazione: come raccontato nella giornata di ieri, l’attacco dovrebbe essere guidato da Olivier Giroud, con Ibrahimovic pronto a subentrare dalla panchina.

A centrocampo c’è il solito dubbio legato a chi resterà fuori tra Kessie, Bennacer e Tonali. Stavolta, avendo riposato contro la Roma, a giocare dovrebbe essere l’italiano, con uno dei africani.

In difesa, davanti a Tatarusanu, Alessio Romagnoli ha guadagnato terreno su Simon Kjaer, che potrebbe riposare in vista del derby di domenica sera. L’altro posto è chiaramente di Fikayo Tomori. Ai loro lati solo certezze, con Davide Calabria e Theo Hernandez a completare la linea a quattro.


Leggi anche:


Dubbio Leao?

Come raccontato nel pomeriggio di ieri, durante i 15 minuti di allenamento concessi alla stampa, Rafael Leao non ha indossato la pettorina dei titolari (per onor di cronaca, non l’avevano nemmeno Bennnacer, Romagnoli e Ibrahimovic). Potrebbe essere, come è giusto che sia, solo pretattica ma è evidente che qualche dubbio questa scelta lo abbia insinuato. Non è un caso che ‘La Gazzetta dello Sport’ pone l’ex Lille in ballottaggio, anche se in vantaggio, con Krunic. Il resto della trequarti sarà completata da Saelemaekers e Brahim Diaz.