Milan-Inter, la verità sul primo rigore: “È Calhanoglu a fare fallo”

Tante le critiche sul primo rigore concesso all’Inter durante il derby giocato ieri sera. Secondo l’ex arbitro è prima l’ex rossonero a commettere il fallo 

Un pareggio insapore quello di ieri sera tra Milan e Inter. 1-1 e un punto per parte che poco soddisfa le due fazioni rivali. La gara, soprattutto nel primo tempo, è stata decisa dagli interventi arbitrali. Due rigori concessi nella prima mezz’ora alla formazione nerazzurra.

Rigore Calhanoglu
Rigore Calhanoglu (©LaPresse)

Il primo è nato da un evidente e clamoroso errore di Franck Kessie, che dopo aver recuperato palla, non l’ha scaricata subito al compagno più vicino, ma l’ha tenuta tra i piedi rischiando lo scippo da parte dell’ex Calhanoglu. L’ivoriano si è portato erroneamente in area l’avversario, e dopo un contrasto gli ha infilato il piede tra le gambe catapultandolo per terra.

Il secondo penalty è scaturito da un altro clamoroso errore, stavolta di Ballo-Touré. Il francese, al posto di tenere d’occhio il pallone, ha concentrato l’attenzione sull’avversario, e dopo averlo quasi perso lo ha scalciato in scivolata. Ebbene, se su questo episodio ci sono praticamente zero dubbi, stesso discorso non vale per il primo rigore.

Infatti, secondo molti, è prima Calhanoglu a commettere il fallo su Kessie, e poi l’ivoriano sul turco. Doveri, arbitro in campo durante il derby, non ha avuto dubbi a concedere la massima punizione ai nerazzurri, non consultando lo schermo del VAR.

Un grosso errore secondo l’ex arbitro.


Leggi anche:


Bergonzi: “Anche Calhanoglu è entrato forte su Kessie”

L’ex arbitro di Serie A, Mauro Bergonzi, è stato intervistato da 1 Station Radio e senza indugi ha affermato che sul fallo di Kessie a Calhanoglu, che ha portato il rigore, ci sono parecchi dubbi. In particolare, Bergonzi dichiara che è il turco a commettere prima fallo.

La sua dichiarazione:

Doveri, che è il migliore insieme ad Orsato in questa stagione, ha arbitrato discretamente bene. Dico discretamente perché il primo rigore assegnato all’Inter mi ha lasciato più di un dubbio. Una situazione borderline, dove sicuramente Kessie ha commesso una grossa ingenuità, ma anche Calhanoglu è entrato forte inizialmente. Cronologicamente, forse, è arrivato prima il fallo del turco, e mi sarei aspettato un richiamo all’on-field-review”.