Milan, Giroud chiede spazio: ieri tripletta alla Primavera

Olivier Giroud è in ottima forma, come dimostrato ieri nella partitella in famiglia organizzata da Pioli a Milanello.

La settimana del Milan si è conclusa nella giornata di ieri, sabato 13 novembre. I rossoneri a ranghi ridotti hanno improvvisato un’amichevole in famiglia contro la squadra Primavera.

Giroud
Olivier Giroud (©LaPresse)

Un test importante per mister Stefano Pioli, che in questo modo ha voluto valutare la condizione atletica di alcuni calciatori, soprattutto coloro che stavano rientrando da infortuni o stop muscolari.

Chi di certo non aveva bisogno di dimostrare nulla era Olivier Giroud, l’attaccante francese ormai snobbato dalla Nazionale francese e dunque rimasto a Milanello in questa sosta internazionale.


Leggi anche:


Giroud-Ibra, dopo la sosta riparte l’alternanza

Grande protagonista della partitella di ieri proprio Giroud. Come scrive il Corriere dello Sport, l’attaccante classe ’86 si è esibito in una splendida tripletta, che conferma la voglia di fare e dimostrare ancora molto del calciatore transalpino.

Tre reti che sanno anche di avviso. Giroud chiede spazio, dopo i 90 minuti in panchina nel derby e la mancata convocazione della sua Francia. A 35 anni compiuti il calciatore ex Chelsea non si sente arrivato, anzi, dimostra che ha ancora molto da dare al Milan e non solo.

Una bella gatta da pelare per mister Pioli, che comunque preferisce sempre avere imbarazzo della scelta piuttosto che decisioni contate. Dopo la sosta, a partire da Fiorentina-Milan del 20 novembre prossimo, ricomincerà l’alternanza tra Giroud e Ibrahimovic in attacco.

Possibile che a Firenze sia proprio Giroud a spuntarla, visto che avrebbe più riposo sulle gambe più lavoro in gruppo durante questi 14 giorni di sosta. Inoltre va valutato Ibra dopo il suo rientro dalla Svezia: contro la Georgia ha disputato 90 minuti e potrebbe scendere in campo anche stasera con la Spagna.

Altri elementi che chiedono spazio sono Alessandro Florenzi e Ante Rebic: bene entrambi a livello atletico nella amichevole di ieri. Il laterale potrebbe sperare in una maglia da titolare al posto dell’infortunato Calabria, come terzino destro. Il croato invece insidia l’amico Leao nel ruolo di ala sinistra.