Infortunio Calabria, confermato lo stiramento al polpaccio: i tempi di recupero

Il terzino del Milan ha visto accertato il suo infortunio muscolare non di poco conto: resterà fuori per diverse gare del Milan.

Il suo rientro immediato a Milanello dopo la gara Italia-Svizzera di venerdì sera aveva già destato grosse preoccupazioni. Tensione per il problema muscolare accusato da Davide Calabria in maglia azzurra.

Davide Calabria (©LaPresse)

Nonostante abbia preso parte solo nel finale del match dello stadio Olimpico, Calabria ha subito accusato un fastidio muscolare non di poco conto. Rapidi controlli da parte dello staff medico della Nazionale e decisione di rispedirlo a Milano per ulteriori visite.

Nelle ultime ore sono arrivate conferme su quanto già vi abbiamo raccontato qualche giorno fa: lo staff medico del Milan ha riscontrato uno stiramento al polpaccio e andrà valutato progressivamente nel corso di questa settimana. Adesso il confronto è su quale terapia adottare.


Leggi anche:


Infortunio Calabria, quali partite salta

Lo stiramento in una zona delicata come il polpaccio ed il soleo è un infortunio che va tenuto d’occhio. In particolare per un calciatore come Calabria che fa della corsa e dei cambi di ritmo uno dei suoi punti di forza.

La notizia è negativa per Stefano Pioli, che rischia di fare a meno del suo vice-capitano per diverse delle 9 gare che mancano da qui alla sosta per le festività natalizie. Tutti incontri chiave, tra campionato e Champions League. Intanto una cosa è certa: Calabria si accomoderà in tribuna sia nel match di Firenze del 20 novembre, sia nel duello in terra spagnola all’Atletico Madrid del successivo 24.

Dopo di che successivi controlli di rito consentiranno al Milan di capire quando Calabria sarà di nuovo abile ed arruolabile. La speranza è di riaverlo almeno per fine mese, magari per il turno infrasettimanale Genoa-Milan del 1 dicembre. Ma ogni previsione ad oggi potrebbe essere tendenziosa ed errata.

Pioli non può far altro che pensare al sostituto: le soluzioni portano a Pierre Kalulu, già schierato come vice-Calabria a destra, o al rientrante Alessandro Florenzi. Quanto meno le scelte alternative non mancano.