Donnarumma ora è un problema: “E’ al quarto errore consecutivo”

Gianluigi Donnarumma ancora nel mirino della critica. Il portiere sbaglia contro l’Irlanda del Nord e inevitabilmente crescono i dubbi sulla scelta di lasciare il Milan per approdare al Psg

Non si salva nemmeno Gianluigi Donnarumma. Il portiere classe 1999 dell’Italia, anche ieri – nel match contro l’Irlanda del Nord – è finito nel mirino della critica.

Gianluigi Donnarumma
Gianluigi Donnarumma (©LaPresse)

L’estremo difensore, dopo un buon intervento, si è reso protagonista di un’uscita a vuoto, in cui gli azzurri hanno rischiato di prendere il gol. E’ stato Leonardo Bonucci a salvare la squadra di Roberto Mancini e il suo portiere, che ha dunque fatto un altro grave errore.

Errori, che adesso, con la maglia azzurra, si stanno facendo pure troppi. Non c’è una partita, infatti, che non è stata macchiata da uno sbaglio di Donnarumma. L’involuzione del portiere italiano è ormai sotto gli occhi di tutti: le tante panchine con il Psg non lo stanno certo aiutando.

Il classe 1999 è così nervoso sia fuori che dentro al campo. Porre rimedio a questa situazione, voluta da lui e dal suo agente, non appare facile.


Leggi anche:


Scelta sbagliata

La scelta di lasciare il Milan, che cresce e vince sia se in porta c’è Mike Maignan o Ciprian Tatarusanu, è stata fin qui sbagliata. A dirlo sono chiaramente le prestazioni di Donnarumma, che continua a far le sue grandi parate ma gli errori noti a tutti ora si stanno facendo sempre più frequenti.

E’ vero che è presto per fare bilanci, ma ad oggi, basta guardare l’andamento del Milan e di Donnarumma, per capire chi ci abbia davvero perso. Il portiere campano, almeno, per quanto riguarda la Nazionale, può star tranquillo: la mancanza di alternative tra i pali, almeno fino a questo momento, non mettono a rischio il suo posto da titolare in azzurro.

Sui social e non solo, però, tifosi e addetti ai lavori si stanno chiedendo cosa stia succedendo a quello che sarebbe dovuto essere il miglior portiere al mondo.

Ecco alcuni tweets: