Raiola, proposto un giovane talento al Milan | Affare a parametro zero

Raiola, oltre a parlare di Ibrahimovic e Romagnoli, ha anche offerto un suo assistito al Milan.

Giovedì c’è stato un incontro tra la dirigenza rossonera e Mino Raiola per discutere di alcuni temi importanti. Su tutti il rinnovo di contratto di Alessio Romagnoli, ma anche la situazione di Zlatan Ibrahimovic.

Raiola Mino
Mino Raiola (©LaPresse)

Il confronto tra le parti è stato cordiale e c’è la possibilità che si arrivi a un accordo per entrambi gli assistititi nel noto agente. Probabilmente una decisione sul futuro del centravanti svedese verrà presa nel corso del 2022, in base a rendimento e condizioni fisiche, ma sul capitano del Milan un’intesa potrebbe giungere prima. Romagnoli ha fatto sapere di voler rimanere in maglia rossonera.


Leggi anche:


Calciomercato Milan, Raiola offre Simons del PSG

Xavi Simons
Xavi Simons (©LaPresse)

Durante l’incontro a Casa Milan, però, è probabile che Raiola e il management rossonero abbiano parlato anche di altri giocatori. Secondo quanto rivelato da Rudy Galetti, opinionista di Sportitalia, il procuratore ha proposto alcuni giovani talenti a Paolo Maldini e Frederic Massara.

Tra i nomi spuntati durante il summit anche quello di Xavi Simons, 18enne trequartista olandese il cui contratto scade a giugno 2022. Il ragazzo milita nel Paris Saint Germain e sembra deciso a lasciare Parigi, dove era approdato nel 2019 proveniente dal settore giovanile del Barcellona.

Simons, insieme a Raiola, dovrà decidere quale sarà la destinazione migliore per poter mandare avanti il suo percorso di crescita. Al Milan hanno dimostrato di saperci fare con i giovani talenti, dunque rappresenterebbe una buona soluzione per il classe 2003 nato ad Amsterdam.

Si tratterebbe di un’operazione a parametro zero per il Diavolo, anche se in questo tipo di affari si finisce sempre per pagare una commissione all’agente di turno. Maldini e Massara vorranno farlo per assicurarsi il promettente olandese? Nelle prossime settimane capiremo meglio se il management sportivo rossonero deciderà di approfondire i discorsi oppure no.