Saponara, un altro gol contro il Milan: i precedenti

Riccardo Saponara ha colpito ancora il Milan. Il fantasista della Fiorentina si esalta quando vede la sua ex squadra contro.

Tra i migliori in campo di Fiorentina-Milan di ieri sera non poteva che risultare lui. Riccardo Saponara, vera e propria spina nel fianco della difesa rossonera con i suoi movimenti imprevedibili.

Saponara e Odriozola
Saponara e Odriozola (Getty Images)

Il fantasista classe ’91, scelto come esterno sinistro titolare da Vincenzo Italiano, è risultato decisivo. Prova scintillante e gol spettacolare, quello che ha mandato le squadre al riposo sul punteggio di 2-0 per i viola.

Saponara è letteralmente un ex dal dente avvelenato. Infatti i più attenti ricorderanno che il calciatore nativo di Forlì ha giocato nel Milan tra il 2013 ed il 2015. I rossoneri lo strapparono dall’Empoli con l’intenzione di farlo esplodere. Si sprecarono i paragoni (addirittura con Kakà), ma l’avventura milanese di Saponara si concluse rapidamente e senza alcuna emozione.


Leggi anche:


Saponara bestia nera del Milan. Così come Italiano e Duncan

Il suo passaggio negativo al Milan, costellato di infortuni ed occasioni mancate, è stato un punto di ripartenza per Saponara. Che quando vede i rossoneri si esalta in maniera particolare: ieri infatti ha realizzato il 4° centro in carriera contro il Diavolo.

I primi due gol anti-Milan li realizzò con la maglia dell’Empoli. Prima in una sconfitta per 2-1 dell’agosto 2015 e successivamente in una batosta interna per 1-4 del 2016. Dunque due reti belle ma tutt’altro che significative.

La terza marcatura in un Milan-Sampdoria 3-2, in cui Saponara risultò tra i migliori in campo: un gol ed un assist a Quagliarella, che però non evitarono la vittoria in rimonta dell’allora squadra di Gattuso. Ieri invece è arrivato il primo centro realmente decisivo contro il Milan.

Non solo Saponara: anche mister Italiano si conferma una bestia nera per il Milan, dopo la lezione di calcio dello scorso anno sulla panchina dello Spezia. Un 2-0 che frenò di netto le ambizioni scudetto della squadra di Pioli e nel quale lo stesso Saponara fu degno protagonista.

Senza dimenticare Alfred Duncan, mediano ghanese che in passato è stato anche spesso accostato al mercato Milan. Ieri un gol di rapina su ‘papera’ di Tatarusanu. Ma i tifosi rossoneri con maggiore memoria ricorderanno certamente un euro-gol del centrocampista in Sassuolo-Milan 2-0 del marzo 2016, con un sinistro che fece impallidire persino Donnarumma.