Milan, Pioli rinnova: “Coro sensazione bellissima, voglio saltare coi tifosi”

Arrivano le prime dichiarazioni anche del tecnico rossonero subito dopo il prolungamento del contratto avvenuto pochi minuti fa a Casa Milan

Stefano Pioli si lega ancora con i colori rossoneri firmando un prolungamento di contratto con il Milan. Le firme sono arrivate questa mattina nella sede di Via Aldo Rossi.

Stefano Pioli
Stefano Pioli (©LaPresse)

Un rinnovo che l’allenatore ex Fiorentina si è guadagnato con i fatti e non a parole. Quando arrivò al Milan in una situazione davvero complicata nessuno avrebbe mai immaginato un impatto così devastante con l’ambiente milanista a tal punto da riportare la squadra ai vertici del campionato italiano e in Champions League dopo ben sette lunghe stagioni.


Leggi anche:


Pioli: “A Madrid vittoria fantastica, spero ce ne siano altre così”

Stefano Pioli, all’uscita da Casa Milan, ha parlato ai microfoni di Milan TV. Queste le sue dichiarazioni: “A Madrid sensazioni fantastiche, vittoria spettacolare. Ma spero che non sia l’unica, ne voglio tante altre così. Adoro preparare le partite in ogni minimo dettaglio, anche fino a pochi minuti dal fischio d’inizio. Mi interessa soprattutto l’aspetto mentale dei miei giocatori”.

Aneddoti e speranze: “Il mio unico rituale prima di ogni partita è quello di prendere il caffè. Provo così a rilassarmi un po’. Dolcevita? Sì dai, possiamo inserire anche questo nella mia scaramanzia. Prima di proporre qualcosa ai calciatori devi studiarlo per bene, devi essere sicuro prima tu. Spero di saltare presto assieme ai tifosi mentre cantano ‘Pioli is on fire’, è una sensazione bellissima. Mi fa piacere che lo abbiano ripreso, è un coro nato per caso in pullman lo scorso anno”.

Altre parole dell’allenatore rossonero a margine della firma sono state riportate sul comunicato ufficiale apparso sul sito del club: “Ringrazio il Club per avermi dato la possibilità di allenare una squadra competitiva ma anche ricca di importanti valori, quelli che non devono mai mancare e che rendono il Milan unico. Sono orgoglioso del percorso fatto fino ad ora, del rapporto che si è creato con i dirigenti, della crescita dei miei calciatori e della passione che caratterizza tutti coloro che lavorano in questa gloriosa società. I nostri tifosi sono straordinari e spero di ricambiare il loro affetto rendendo il Milan sempre più competitivo”.