Tomori pronto per Genoa-Milan. E Romagnoli finisce nel polverone

Il difensore inglese dovrebbe essere abile ed arruolabile per il Genoa. Mentre Romagnoli, ieri anche espulso, è tra i più criticati.

Dimenticare immediatamente il Sassuolo. Questa la missione del Milan, che oggi si rimetterà subito al lavoro per preparare la prossima gara di campionato, che arriva quasi come salvifica.

tomori
Fikayo Tomori (©LaPresse)

Mercoledì trasferta in casa del Genoa, dell’ex amatissimo Andriy Shevchenko. Ma giunge già una buona notizia: la presenza quasi certa di Fikayo Tomori dal 1′ minuto, dopo le assenze determinanti nelle ultime gare.

Come riportato dalla Gazzetta dello Sport, Tomori ha riposato ieri per ritornare al top della condizione già nel turno infrasettimanale. Sarà l’inglese a fare tandem con Simon Kjaer al centro della difesa, dopo aver recuperato dal problema all’anca.


Leggi anche:


Romagnoli bersagliato sui social: “Difensore mediocre”

Tomori prenderà dunque il posto dello squalificato e deludente Alessio Romagnoli. Domenica davvero incredibile quella del capitano milanista, che era partito forte segnando il gol del vantaggio con un bel colpo di testa.

Poi ha cominciato ad andare in difficoltà, in balia della rapidità degli attaccanti del Sassuolo. Romagnoli si è reso protagonista in negativo sia sull’azione dell’1-3 di Berardi, facendosi dribblare in piena area rossonera, sia sulla ripartenza di Defrel che lo ha visto commettere fallo da ultimo uomo e venire dunque espulso.

La reazione dei tifosi milanisti sui social non si è fatta attendere. I giudizi sulla prova e sul valore reale di Romagnoli appaiono piuttosto duri e netti: