Calciomercato Milan, offerto un centravanti francese | Valutazioni in corso

Secondo quanto riportato dal giornalista Rudy Galetti su Twitter, il centravanti sarebbe stato nuovamente proposto alla dirigenza rossonera.

Stando alle ultime indiscrezioni, il Milan si starebbe cominciando a muovere nell’intenzione di arrivare a un attaccante di livello sul mercato. L’obiettivo sarebbe quello di rinforzare il reparto offensivo in vista delle prossime stagioni.

Maldini Paolo
Paolo Maldini (©LaPresse)

La società rossonera starebbe facendo alcune valutazioni per quanto riguarda il reparto d’attacco. Ibrahimovic e Giroud garantiscono qualità ed esperienza ma le loro condizioni fisiche non sono molti rassicuranti. Sia lo svedese che l’ex Chelsea hanno avuto infatti diversi problemi in questo inizio di stagione e la dirigenza ha in mente di provare a cautelarsi per il futuro.

In queste ore si è fatto il nome di Agustin Alvarez, attaccante uruguayano di proprietà del Penarol. L’agente è infatti a Milano per incontrare i rossoneri e l’Inter. Ma il suo nome non è l’unico nella lista del Diavolo.


Leggi anche:


Milan, proposto nuovamente Lacazette

Secondo quanto riportato dal giornalista Rudy Galetti sul proprio account Twitter,  sarebbe stato riproposto a Maldini il profilo di Alexandre Lacazette, già accostato al Diavolo in diverse occasioni nel passato. La dirigenza rossonera sta valutando la possibilità di portare a Milano l’attaccante dei Gunners. Si tratta infatti di un giocatore che, seppur ai margini del club londinese, ha ancora 30 anni ed è sempre andato in doppia cifra nelle ultime otto stagioni con le maglie di Arsenal e Lione.

L’idea principale, sempre secondo quanto riferito da Galetti, è quella di far partire Pietro Pellegri. L’attaccante classe 2001, in prestito dal Monaco potrebbe finire al Torino (club fortemente interessato) per liberare un posto in rosa.  Lacazette ha il contratto in scadenza il prossimo 30 giugno e si libererà quindi a parametro zero per la prossima stagione. Un ostacolo potrebbe essere quello dell’ingaggio.