Milan, non sarà ceduto: rientra a giugno e resta!

Non ci sono dubbi su quello che sarà il futuro di un calciatore di proprietà del Milan ma in prestito in un altro club di Serie A

Il Milan sembra aver azzeccato tutte le destinazioni in prestito per i suoi giovani calciatori vogliosi di mettersi in mostra per rientrare più maturi e pronti per giocare in rossonero.

Torino
Torino (©LaPresse)

Sta succedendo proprio questo con Lorenzo Colombo ad esempio, che alla Spal sta dimostrando grandi qualità fisiche e tecniche e potrebbe essere utile a Stefano Pioli non appena tornerà a Milanello al termine di questa stagione. Già diverse reti segnate dal giovane attaccante e tutte di pregevole fattura. Colombo, infatti, è dotato di un ottimo piede mancino che ha letteralmente incantato la Serie B. Ma non si tratta dell’unico giocatore che il Milan ha spedito in prestito.

Negli ultimi giorni si è parlato di un interessamento del Milan nei confronti di Bremer per sostituire Simon Kjaer che ha terminato in anticipo la sua stagione a causa dell’operazione al ginocchio che lo terrà ai box per sei mesi. Secondo queste voci, Maldini e Massara avrebbero proposto uno scambio ai granata con Tommaso Pobega, di proprietà rossonera ma in prestito proprio al Torino in questa stagione. Un’idea che non aveva convinto del tutto i tifosi milanisti, che viste le ottime prestazioni di Pobega preferirebbero tenerlo al rientro a Milano.


Leggi anche:


Pobega incanta il Torino: idee chiare per il Milan

In prestito al Torino quest’anno, a suon di prestazioni convincenti Pobega si è guadagnato la fiducia totale di Ivan Juric che lo sta mandando con regolarità in campo. Per lui nell’ultimo turno di campionato è arrivato anche un gol. Tommy sta dimostrando personalità oltre ad avere un fisico possente che gli permette di fare al meglio tutte le fasi nel centrocampo granata.

Al Milan questa situazione ovviamente non sta passando inosservata e la società sembra non avere assolutamente intenzione di proporlo come pedina di scambio per assicurarsi le prestazioni di Bremer. La dirigenza rossonera segue sempre con molta attenzione i propri giocatori mandati in giro per fare minutaggio e lo stesso sta accadendo con Pobega. A dir la verità, il centrocampista della Nazionale U21 potrebbe servire a Pioli già da gennaio, data la situazione di Kessie e Bennacer che saranno impegnati in Coppa d’Africa.

In quel caso a Pioli rimarrebbero solamente Tonali, Bakayoko e Krunic. Quella di vedere Pobega in maglia milanista già tra un mese però è una ipotesi difficile da realizzare, in quanto l’accordo col Torino scade solo nel prossimo giugno. Certamente, al suo ritorno nel capoluogo lombardo, sarà difficile vederlo andar via nuovamente.