Milan, la concorrenza si tira fuori: svolta a centrocampo

Il Milan è pronto a rinforzarsi nelle prossime sessioni di calciomercato. La priorità resta l’acquisto di un difensore ma attenzione al nuovo centrocampista

Non è un giorno facile per il Milan e i suoi tifosi. I rossoneri sono chiamati a rialzare la testa dopo il ko contro il Liverpool. Un ko pesante che ha significato l’eliminazione dalla Champions League.

Gazidis-Maldini-Massara
Gazidis-Maldini-Massara (©LaPresse)

Il Diavolo adesso ha l’obbligo di chiudere il 2021 nel miglior dei modi, difendendo con le unghie e con i denti. Gli infortuni stanno condizionando il cammino del Milan ma con il nuovo anno si potrà intervenire sul mercato.

La priorità resta quella di sostituire Simon Kjaer, che ha chiuso anticipatamente la stagione ma non sono esclusi altri interventi, magari a centrocampo.

Il Milan dovrà fare i conti con le partenze di Franck Kessie e Ismael Bennacer, che dovranno giocare la Coppa d’Africa.

Il possibile addio definitivo all’ivoriano a giugno, sta comunque portando Maldini e Massara a riflettere sul sostituto. La sensazione è che si voglia cercare un calciatore con caratteristiche diversa da Adli e più pronto per palcoscenici importanti.


Leggi anche:


Il sostituto di Kessie dalla Francia

Il nome in cima alla lista dei desideri del Milan resta Renato Sanches. Il portoghese, dopo anni complicati, è rinato al Lille, tornando ad altissimi livelli. Il suo profilo è così nuovamente finito nel mirino dei grandi club: dalla Premier League, alla Serie A, passando per la Liga. Tutti vogliono l’ex Bayern Monaco.

Dall’Inghilterra arrivano conferme sul forte interesse da parte del Milan, per il calciatore che ha un contratto in scadenza il 30 giugno 2023. Il Daily Mail riporta che la corsa per Renato Sanches sarebbe diventata una questione a due, tra il club rossonero appunto e l‘Arsenal di Mikel Arteta.

Il portoghese ha una valutazione sui 35 milioni di euro ma gli ottimi rapporti tra il club francese e il Milan potrebbe favorire la trattativa. E’ evidente che le ambizioni potrebbero fare la differenza: i rossoneri sono al momento al primo posto in classifica con un buon margine sulla quinta. I Gunners, invece, occupano la settima piazza a quatto punti dalla zona Champions League.