Comitato “Sì Meazza”, nuovo membro: è una celebrità mondiale

Un nome a sorpresa si è aggiunto alla lunga lista di sostenitori del “Si Meazza”, movimento contrario all’abbattimento di San Siro. Parliamo di una celebrità…

Prima di Natale, come sottolineato da Paolo Scaroni qualche giorno fa, verrà presentato il progetto finale del Nuovo San Siro. L’impianto moderno, fortemente voluto da Milan e Inter, potrebbe presto veder iniziati i suoi lavori. Finalmente, tra qualche anno, i due club milanesi potranno godere di uno stadio europeo e di assoluto livello.

San Siro concerto
San Siro concerto (©Getty Images)

La costruzione di un nuovo stadio è un passo importante per confrontarsi con il calcio d’élite del vecchio continente; una base solida per ereggersi al livello degli altri top club europei. C’è molto rammarico, però, sul vecchio San Siro, ormai considerato un vero e proprio monumento storico di Milano. Le sorti del Meazza vanno incontro al totale abbattimento per far spazio alla nuova struttura.

Un triste destino che ha visto la protesta di un grandissimo numero di persone. È nato di fatto il movimento socio-culturale “Si Meazza”, con l’intento di far fronte all’abbattimento del vecchio stadio San Siro. Personalità celebri e non si sono esposte in prima persona per contrastare la sempre più probabile distruzione del Giuseppe Meazza. Tra queste, c’è un nome molto noto.


Leggi anche:


 

Van Zandt si schiera a difesa di San Siro

Un nome a sorpresa si è schierato pubblicamente a difendere il futuro dello Stadio San Siro. Si tratta di Steven Van Zandt, lo storico chitarrista di Bruce Springsteen. Van Zandt ha oggi 71 anni, ma nella sua carriera da musicista ha calcato il palco di San Siro per ben 7 volte.

La storicità dello Stadio Meazza è molto cara alla sua memoria. Per questo, giovedì mattina, Stevie ha postato un tweet sul proprio canale ufficiale esponendosi in prima persona e sposando pubblicamente la battaglia del comitato “Si Meazza”.

Dobbiamo salvare San Siro! Uno degli ultimi grandi luoghi! Abbiamo già abbastanza grattacieli e centri commerciali nel mondo, ma c’è un solo San Siro”, ha scritto l’ex chitarrista di Bruce Springsteen su Twitter.

Infine ha diffuso i contatti del comitato Si Meazza, chiedendo al maggior numero possibile di persone di aderire alla battaglia sociale: “Usate questa mail, date il vostro nome e dite San Siro per sempre”. 

C’è quindi un nuovo alleato a sorpresa nella lotta alla nascita del San Siro bis.