Milan-Inter, derby di mercato per un centrocampista | Pronta l’offerta

Il club rossonero potrebbe sfidare l’Inter per un centrocampista che oggi milita in Serie A.

La difesa è una priorità e anche l’attacco lo diventerà, ma il Milan guarda anche a potenziali rinforzi per il centrocampo. Paolo Maldini e Frederic Massara, coadiuvati da Geoffrey Moncada e dal reparto scouting, stanno monitorando diversi giocatori.

Maldini Massara Frederic
Paolo Maldini e Frederic Massara (©LaPresse)

Uno dei profili che in Serie A stanno impressionando positivamente è Antonin Barak. Il passaggio all’Hellas Verona gli ha permesso di rilanciarsi dopo due stagioni non esaltanti tra Udinese e Lecce. La cura Ivan Juric ha sortito buoni effetti e anche con Igor Tudor il 27enne ceco sta facendo bene. Agisce soprattutto da trequartista, ma in caso di necessità sa giocare pure da centrocampista.


Leggi anche:


Barak piace a Milan, Inter, West Ham, Newcastle e Mainz

Antonin Barak
Antonin Barak (©LaPresse)

Secondo quanto riportato da L’Arena, si potrebbe scatenare un derby di mercato tra Milan e Inter per Barak. Il club rossonero starebbe già preparando l’offerta da presentare al Verona, che valuta il calciatore 20 milioni di euro. Anche i nerazzurri sono in agguato. Potrebbe fare la differenza l’inserimento di una contropartita tecnica gradita ai veneti

Il trasferimento non può comunque avvenire a gennaio, dato che l’Hellas vuole tenere l’ex Udinese fino a fine stagione. È comunque possibile prenotarsi il giocatore per l’estate successiva. Oltre a Milan e Inter, ci sono anche società straniere interessate. Il Mainz si è mosso per vedere Barak da vicino. Pure il Newcastle United è interessato, però i Magpies sono in zona retrocessione in Premier League. A proposito del campionato inglese, c’è West Ham come concorrente da considerare.

Il 27enne ceco adesso è concentrato sul Verona, però sarà sicuramente lusingato dalle manifestazioni di interesse che arrivano da alcune big della Serie A. Vestire la maglia del Milan o dell’Inter sarebbe la realizzazione di un grande sogno per lui, cresciuto nelle giovanili del Pribram e arrivato in Italia nel 2017.