Milan, è il momento di Daniel Maldini: Pioli si gioca la carta del figlio d’arte

In un momento critico della stagione il tecnico rossonero pensa a qualche cambiamento per far rifiatare chi ha giocato di più

Tra chi fa fatica perché ha giocato troppo e chi è ai box per vari infortuni, Pioli non vive una situazione facile e sta per questo valutando alcuni cambiamenti per gli ultimi appuntamenti dell’anno.

Daniel Maldini
Daniel Maldini (©LaPresse)

Ancora non si sa con certezza se qualche pedina importante riuscirà a recuperare in tempo per il big match contro il Napoli, gara fondamentale e crocevia della stagione tra due squadre che puntano allo Scudetto. Potrebbe essere Daniel Maldini l’uomo in più di questo periodo: il figlio di Paolo potrebbe essere una delle carte a sorpresa che l’allenatore emiliano può giocarsi.


Leggi anche:


Daniel protagonista degli ultimi match dell’anno

Con Rebic e Pellegri ancora out, l’incognita Leao e Giroud, Stefano Pioli sta pensando a Daniel Maldini come possibile sorpresa degli ultimi appuntamenti di questo 2021. Secondo la Gazzetta dello Sport, il classe 2001 ha grandi chance di prendere parte al match contro il Napoli a gara in corso, magari per provare ad approfittare della stanchezza della difesa avversaria con i suoi inserimenti alle spalle della retroguardia partendo da una posizione alle spalle della prima punta.

Stessa cosa per quanto riguarda la partita con l’Empoli, solo che in questo caso potrebbe addirittura partire dal primo minuto per far rifiatare uno tra Brahim Diaz e Junior Messias. Daniel finora ha avuto poco spazio, giocando solamente 138 minuti in 8 spezzoni di gara (tranne a La Spezia in cui partì titolare). E’ il momento di Daniel Maldini: deve convincere per far capire a Pioli che può sempre contare sul suo apporto.