Milan, una cessione inevitabile a gennaio | C’è un’offerta!

Il Milan è pronto a dire addio ad un suo calciatore nella sessione di mercato invernale: ecco di chi si tratta e dove finirà.

Non solo acquisti. Il Milan nella sessione di mercato invernale agirà anche in uscita, per sfoltire la rosa ed evitare costi eccessivi soprattutto sul monte-ingaggi.

Milanello
Allenamento a Milanello (©LaPresse)

In molti riferiscono che i dirigenti del Milan, prima di attivarsi sul mercato in entrata alla caccia di un difensore centrale, debbano effettuare almeno un paio di uscite ormai inevitabili.

Nelle ultime ore si starebbe risolvendo una situazione in tal senso: il Milan è pronto a cedere un calciatore in scadenza di contratto tra circa 6 mesi, dunque una partenza decisamente obbligata.


Leggi anche:


Il Torino lo vuole a gennaio: pronta l’offerta contrattuale

La prima cessione del Milan nel mercato di gennaio 2022 sarà dunque quella di Andrea Conti. Il terzino rossonero è ormai fuori dai piani di Stefano Pioli, visto che già ad agosto era stato messo in vendita ma senza successo.

Conti Andrea
Andrea Conti (foto AC Milan)

L’ex Atalanta non ha praticamente mai giocato in questa stagione, collezionando solo qualche panchina. Il suo destino è altrove, vista anche la scadenza di contratto a giugno. E secondo Il Giorno, sarebbe giunta dalle parti di Milanello un’offerta concreta per Conti.

Il Torino si è mosso per il classe ’94. L’accordo con il Milan appare semplice da trovare, visto che i rossoneri sono disposti a liberare il calciatore anche a costo zero, pur di togliersi di mezzo il suo stipendio da 2 milioni netti a stagione.

In arrivo anche la proposta contrattuale dei granata, che dovrebbero spingersi su un biennale, con cifre però a ribasso rispetto a quelle percepite nell’esperienza rossonera.

L’operazione Conti al Torino non si legherebbe affatto a quelle relative a Bremer e Belotti, due obiettivi futuri del Milan attualmente di proprietà Toro. Il brasiliano viene infatti valutato 25-30 milioni dal suo club, mentre il ‘Gallo’ lascerà la società torinese soltanto a fine stagione, per la naturale scadenza del suo contratto.