Milan, 15 milioni per il nuovo centravanti

Il Milan è pronto ad investire 15 milioni di euro per strappare il bomber al club di Serie A. Potrebbe essere lui il nuovo centravanti di Pioli

Il lungo stop di Simon Kjaer sta spingendo il Milan ad acquistare un nuovo difensore. Un centrale pronto, che possa affiancare Alessio Romagnoli e Fikayo Tomori. La ricerca sta andando avanti ma ancora l’affondo finale non è stato fatto.

Stefano Pioli
Stefano Pioli (©LaPresse)

In cima alla lista dei desideri sembra esserci Sven Botman ma il suo prezzo è alto. Servono sui 30 milioni di euro per strapparlo al Lille. I rapporti tra i francesi e i rossoneri sono ottimi ma difficilmente ci saranno sconti.

Il Milan spera di poter portare a termine l’affare in prestito con diritto di riscatto ma non sarà facile per via della concorrenza. Se l’affare Botman dovesse risultare impossibile si guarderà altrove e i profili monitorati non mancano.


Leggi anche:


Non solo il difensore

Il Milan potrebbe decidere di regalarsi anche un attaccante. Molto probabilmente lo farà in estate ma non si possono escludere sorprese. In bilico continua ad esserci la posizione di Pietro Pellegri. Il giovane attaccante, tartassato anche al Milan da infortuni, ha deluso le attese e un suo riscatto dal Monaco è ad oggi impossibile. Tornerà in Francia e Maldini e Massara regaleranno a Pioli un nuovo centravanti.

Anche in questo caso i profili monitorati sono tanti. Il sogno sarebbe Dusan Vlahovic ma servirebbe un sforzo davvero importante da parte della proprietà. Ecco perché si valutano tanti altri calciatori.

In Spagna rilanciano l’ipotesi Beto Betuncal. Il calciatore dell’Udinese ieri è rimasto a secco, contro il Cagliari, ma le reti totali in Serie A sono sette, una di queste proprio contro il Milan. Un bottino non male per un calciatore che muove i suoi primi passi nel massimo campionato italiano.

Secondo TodoFichajes.com, il club rossonero potrebbe strapparlo ai friulani per quindici milioni id euro. L’Udinese incasserebbe così praticamente il doppio di quanto investito (6,5 milioni)