Rinvio Coppa d’Africa: non è finita

Esiste ancora la possibilità che la Coppa d’Africa non venga giocata. Oggi potrebbero arrivare novità importanti in merito. Il punto 

Non c’è ancora certezza sulla disputa della Coppa d’Africa. La parola fine su questa vicenda non è, infatti, ancora stata scritta. Qualche giorno fa era giunta notizia, dalla Francia, dell’imminente rinvio della competizione. Notizia questa, poi, smentita dagli organi ufficiali.

Ismael Bennacer
Ismael Bennacer (©LaPresse)

Si va avanti, si giocherà dal 9 gennaio al 6 febbraio. E’ questo che dicono in Camerun. Ma, come detto, questa storia non ha ancora scritto il suo ultimo capitolo.

E’ evidente che i club farebbero a meno di mandare in Africa i propri calciatori. Lo farebbe anche il Milan, che dovrebbe fare a meno di Franck Kessie, Ismael Bennacer e Ballo-Toure per tutto il mese di gennaio, in cui si giocheranno partite importanti come contro la Roma e la Juventus, e molto probabilmente per le prime di febbraio, in cui si giocherà il derby.


Leggi anche:


Novità in arrivo

Tante partite che potrebbero diventare ancora di più se si considera i dieci possibili giorni di quarantena, una volta ritornati in Italia. Il mondo non può, infatti, ignorare la variante africana del Covid-19, l‘Omicron.

Come detto, la speranza dei club è che alla fine la Coppa d’Africa non si giochi. Oggi – come riporta BeINSport – si dovrebbe tenere una riunione del Comitato Esecutivo della CAF, con la presenza del numero uno della FIFA, Gianni Infantino. Sul tavolo potrebbe finire il possibile rinvio della Coppa d’Africa. Troppo alti i rischi per far finta di nulla.