Moviola Milan-Napoli, Giroud ininfluente: ecco perché il gol di Kessie era valido

La spiegazione della moviola della Gazzetta sul gol annullato a Kessie, che ha scatenato dubbi e polemiche dopo la sfida di ieri.

L’intera sintesi sulla moviola e sugli episodi di natura arbitrale di Milan-Napoli si riducono al 90′ minuto della sfida di ieri. All’episodio chiave che ha decretato poi il risultato finale.

episodio giroud
L’episodio del fuorigioco di Giroud

Il Milan era riuscito a pareggiare nel finale con un gol di Franck Kessie, replicando così allo svantaggio siglato da Elmas. Ma l’azione ingarbugliata, rivista al VAR dall’arbitro Davide Massa, è stata invalidata. Donando così di fatto al Napoli il successo per 1-0.

Restano i dubbi. Perché come spiega l’analisi della Gazzetta dello Sport tutto nasce da una posizione di fuorigioco (netto) di Olivier Giroud. Il quale però difficilmente può essere considerato in azione attiva.


Leggi anche:


Massa influenzato dal gol annullato in Atalanta-Roma

Questa la dinamica dell’azione. Cross dalla sinistra di Ballo-Touré, spizzata aerea di Giroud che poi cade assieme al suo marcatore diretto Juan Jesus. Il pallone arriva prima a Kalulu, che prova l’inserimento solitario in area. Il tutto frenato dal difensore brasiliano che da terra tocca la sfera col piede, mentre Giroud è fermo alle sue spalle nel tentativo di rialzarsi.

Milan-Napoli episodio Var
Milan-Napoli episodio Var

L’azione continua con Castillejo che prova a calciare, il rimpallo manda il pallone al centro dell’area dove Kessie tutto solo batte a rete. 1-1 e l’arbitro Massa che concede il gol. Ma pochi istanti dopo il signor Di Paolo lo richiama per un presunto fuorigioco attivo, proprio di Giroud.

Il fischietto di Imperia dopo il consulto al VAR decide per l’annullamento. Il movimento di Giroud, al momento del tocco di Kalulu, viene considerato decisivo seppur da terra, una sorta di ostacolo a Jesus che (a detta di Massa) sarebbe stato messo in difficoltà dalla presenza del milanista.

Tanti dubbi sull’interpretazione arbitrale. Visto che Giroud non fa nulla per ostacolare effettivamente Jesus, si trova a terra dopo un contrasto e non va verso il pallone. L’unica sua colpa è di avere le gambe sotto il corpo del difensore del Napoli, a causa del contrasto aere di poco prima.

Massa è stato forse influenzato dal gol annullato sabato all’Atalanta, nel match perso con la Roma. Fuorigioco in quel caso di Palomino su colpo di testa di Zapata, con l’argentino che però prima dell’autorete di Cristante si muove verso il pallone e mette le mani sulla schiena del romanista. Diventando di fatto ‘attivo’.

Fa bene il Milan a protestare, ma effettivamente si tratta di un punto oscuro del nuovo regolamento arbitrale, in particolare sul fuorigioco. Se ne discuterà per giorni, ma intanto i rossoneri hanno visto annullarsi un gol che avrebbe donato morale ed una classifica diversa.