Empoli-Milan 2-4, le pagelle: Kessie spadroneggia, Saelemakers una furia. Theo torna e segna

Empoli-Milan 2-4, le pagelle: Kessie sulla trequarti domina e fa doppietta, Saelemaekers è ovunque. Theo Hernandez ritrova anche il gol

Empoli-Milan
Empoli-Milan (©GettyImages)

Primo tempo ricco di emozioni con ben tre gol al Castellani. Il Milan, che sfrutta molto la fascia sinistra, passa in vantaggio con un bel tiro di Kessie su sponda perfetta di Giroud al minuto 12. Passano però appena 6 minuti e l’Empoli rimette il risultato in parità, con Bajrami, che sfrutta il rinvio corto della difesa rossonera dopo un corner e fredda Maignan. Il Milan rimette però la testa avanti ancora con Kessie, stavolta servito da Saelemaekers. Il rasoterra secco dell’ivoriano beffa sotto le gambe il porte toscano al 42‘, e la prima frazione si chiude sul risultato di 1-2.

Nel secondo tempo l’Empoli va vicino al 2-2 con una clamorosa traversa di Bajrami, ma è il Milan a trovare due volte la rete. Florenzi segna il 3-1 con una bellissima punizione al 64′, Theo Hernandez chiude il match siglando il 4-1 dopo un rimpallo in area. I padroni di casa fanno in tempo però a trovare il gol del 2-4 con un penalty di Pinamonti, dopo un fallo di mano di Bakayoko all’84’.


Leggi anche:


Empoli-Milan, le pagelle

Maignan 6: Qualche colpa forse sul pareggio dell’Empoli, visto che il tiro di Bajrami non sembrava irresistibile. E’ provvidenziale invece la parata su Pinamonti sul finire della prima frazione pochi minuti prima del gol del vantaggio di Kessie.

Florenzi 6,5: Ritrovata fiducia e condizione fisica, un’altra gara importante condita addirittura da uno splendido gol su punizione pochi secondi prima di lasciare il campo (Kalulu 64′ 6).

Romagnoli 6,5: Ennesima prestazione di spessore del capitano del Milan, che insieme a Tomori da sicurezza al reparto facendosi trovare sempre pronto e preciso nelle chiusure e nei duelli arei.

Tomori 6,5: Fa sentire tutta la sua fisicità sugli attaccanti dell’Empoli, altra ottima prova del centrale inglese.

Theo Hernandez 7: Dalla sua fascia nascono la maggior parte delle offensive rossonere, più attento e concentrato anche in fase difensiva. Riempie l’area e torna al gol.

Tonali 6: Salva su Pinamonti un’occasione potenzialmente molto pericolosa sul punteggio di 1-2. Una partita ordinata del numero 8, che ammonito lascia il campo a metà della ripresa (Bakayoko 64′ 5: procura sfortunatamente il rigore del 4-2 toscano, non un buon ingresso in campo).

Bennacer 6,5: Solita partita di qualità e sostanza in regia. Buono il feeling con Tonali sulla linea mediana, tocca un’infinità di palloni e fa schermo anche in difesa (Krunic 80′ sv).

Kessie 7: Interpreta come meglio non poteva il quasi inedito ruolo di trequartista. Da profondità, fa da sponda, calcia e segna addirittura una doppietta. Prezioso anche in fase di non possesso nel suo ruolo.

Saelemaekers 7,5: Il migliore in campo, anche in posizione di ala sinistra. Entra in tutti i gol, alimentando la rete del primo vantaggio rossonero, servendo l’assist dell’1-2 e del 1-4 e conquistando la punizione che vale il terzo gol.

Messias 6: Forza spesso la giocata nel primo tempo, nella seconda frazione trova più precisione e spensieratezza nella giocata (Brahim Diaz 80′ sv).

Giroud 6,5: Gara di sacrificio, conquista tanti falli e fa a sportellate. Serve l’assist dello 0-1 per Kessie con una delle sue classiche sponde.