Inter, via libera al Milan per l’attaccante: Zanetti conferma

L’Inter si tira indietro dalla corsa a un giovane talento: il Milan potrebbe avere una concorrente in meno.

I derby di calciomercato non sono una novità, più volte rossoneri e nerazzurri si ritrovano a mettere nel mirino lo stesso giocatore per rinforzarsi. È qualcosa di assolutamente normale e succede in più sessioni.

Zanetti Javier
Javier Zanetti (©LaPresse)

Tra i calciatori recentemente accostati sia al Milan che all’Inter c’è Julian Alvarez, uno dei talenti più promettenti presenti oggi in Sud America. Si tratta di un attaccante che ormai è sulla bocca di tutti e il River Plate è consapevole che si ritroverà a venderlo tra non molto. La scadenza contrattuale fissata per dicembre 2022 e la clausola di risoluzione da circa 20 milioni di euro sono fattori importanti.


Leggi anche:


Julian Alvarez, l’Inter non è interessata: parola di Zanetti

Julian Alvarez
Julian Alvarez (©LaPresse)

Javier Zanetti, vicepresidente dell’Inter, ha concesso un’intervista a TycSport e ha dichiarato che la società nerazzurra non è sulle tracce di Julian Alvarez: «Ci sono molti club interessati a lui, è logico. Ha fatto un gran campionato, non è facile essere un attaccante del River Plate e dimostrare quello che sta dimostrando. Ma l’Inter è a posto in tutti i reparti. Alvarez ha un grande futuro ma il presente dell’Inter passa da un’altra parte».

Zanetti spiega con fermezza che per adesso il club non pensa al bomber del River Plate. Questo non esclude che non possa farlo l’estate prossima, se il ragazzo non dovesse lasciare Buenos Aires già a gennaio. La cosa certa è che l’Inter, come altre squadre, nelle settimane scorse aveva mandato degli emissari in Argentina e Alvarez non è stato ignorato.

Per il mercato di gennaio difficile che i nerazzurri investano 20 milioni su di lui, come su altri giocatori. Ma lo stesso discorso va fatto anche per il Milan, che probabilmente l’investimento su un nuovo attaccante lo farà solo nella prossima finestra estiva del calciomercato. Sono i club esteri ad avere maggiori chance di assicurarsi il centravanti argentino già a gennaio.