Calciomercato Milan, colpo alla Tomori in difesa | Il piano di Maldini

La società rossonera studia la strategia per arrivare a un rinforzo di livello nella retroguardia: c’è un obiettivo importante nel mirino.

Non è un segreto che il Milan sia alla ricerca di un difensore centrale che sostituisca Simon Kjaer, la cui stagione è conclusa in anticipo a causa di un grave infortunio. Paolo Maldini e Frederic Massara sono al lavoro.

Paolo Maldini
Paolo Maldini (©LaPresse)

Il primo nome accostato al club rossonero è stato quello di Gleison Bremer, il cui contratto con il Torino scade a giugno 2023. Tuttavia, Urbano Cairo sembra intenzionato a tenersi stretto il brasiliano almeno fino al termine della stagione. Un altro centrale che piace moltissimo è Sven Botman, in forza al Lille.


Leggi anche:


Botman al Milan: la strategia di Maldini e Massara

Sven Botman
Sven Botman (©LaPresse)

Oggi La Gazzetta dello Sport indica in Botman la prima scelta per la difesa del Milan. L’olandese ha 21 anni e già un discreto bagaglio di esperienza, avendo anche vinto un titolo con il Lille battendo il Paris Saint Germain. Si è formato nel settore giovanile dell’Ajax e ha molti margini di miglioramento.

Il problema dell’operazione è il costo, dato che il cartellino viene valutato 30 milioni di euro. La strategia del Milan sarebbe quella di prendere Botman in prestito oneroso con diritto di riscatto, come già fatto con Fikayo Tomori nel gennaio 2021. Una formula che permetterebbe alla società di limitare la spesa iniziale e di valutare il giocatore prima dell’acquisto definitivo del cartellino.

Bisognerà vedere se il Lille, che ha buoni rapporti con il club rossonero, sarà disposto a trattare su questa base. Finora dalla Francia è trapelata la volontà di vendere l’ex Ajax solamente a titolo definitivo e non in prestito. Tuttavia, gli scenari possono sempre cambiare. Maldini e Massara vogliono provare a regalare a mister Pioli un innesto di livello in difesa, Botman sarebbe un vero colpo.

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da MilanLive.it (@milanliveit)