Coppa d’Africa: rinviata la partenza dei calciatori

La Fifa comunica i club potranno trattenere i calciatori fino al 3 gennaio, in modo che questi possano essere disponibili per le gare ufficiali.

Si sta avvicinando l’inizio Coppa d’Africa e i vari club club si preparano a perdere i calciatori impegnati nella competizione per circa un mese. Tra questi club c’è anche il Milan, che perderà due pedine importanti a centrocampo come Franck Kessie e Ismael Bennacer.

Kessie
Kessie con la sua Costa d’Avorio (©Getty Images)

Il primo sarò impegnato con la Costa d’Avorio mentre il secondo con la sua Algeria. Secondo le ultime notizie però la data di partenza dei protagonisti è stata rimandata e non sarà più il 27 dicembre. Come riportato dall’ANSA, la Fifa ha annunciato il posticipo al 3 gennaio dopo averne parlato con la Caf, ovvero la confederazione calcistica africana, ottenendo il benestare. Di tutto ciò è stata informata l’Eca, l’associazione dei principali club europei, e la Premier League, che ha in programma altri match fino a quella data. Proprio i club inglesi avevano infatti richiesto tale deroga, dal momento che i calciatori del campionato inglese convocati per la Coppa d’Africa sono ben 40.


Leggi anche:


Il vice segretario generale della Fifa Mattias Grafstrom ha confermato la deroga con una lettera: “La Caf ha deciso che per quei giocatori che hanno partite ufficiali tra il 27 dicembre e il 3 gennaio, le federazioni affiliate in questione devono essere informate che i loro atleti rimarranno con i rispettivi club per prendere parte a queste partite”. La nazionale più penalizzata sarà la Costa d’Avorio, con 7 giocatori che saranno disponibili solo dal 4 gennaio. La competizione prenderà comunque il via il 9 gennaio, per concludersi il 6 febbraio.