Firma a sorpresa per il centrale, l’annuncio: “Presto rinnoveremo”

Arriva una notizia sorprendente sul futuro di un difensore finito nel mirino del Milan.

Per Stefano Pioli l’infortunio di Simon Kjaer è stata una brutta botta, ma Paolo Maldini e Frederic Massara lo hanno rassicurato sull’acquisto di un nuovo difensore. Ci sono contatti in corso per più profili.

Maldini Massara Frederic
Frederic Massara e Paolo Maldini (©LaPresse)

Uno dei giocatori maggiormente graditi al Milan è Gleison Bremer, ma sembra destinato a rimanere al Torino. Il brasiliano sarebbe stato un rinforzo ideale per la retroguardia rossonera, però al 99% sarà un altro il centrale che approderà a Milanello a gennaio.


Leggi anche:


Calciomercato Milan, Cairo sul futuro di Bremer

Gleison Bremer
Gleison Bremer (©LaPresse)

Di Bremer ha parlato nelle scorse ore Urbano Cairo, patron del Torino. Intervistato dal quotidiano La Stampa, ha spiegato quale sarà il futuro del giocatore: «Bremer sa quello che il Toro significa per lui. Presto rinnoveremo il contratto, ci sono tutte le condizioni. Poi, un domani, sarà libero di coltivare le proprie ambizioni scegliendo magari l’avventura in una squadra che gioca la Champions».

Cairo è convinto che il difensore brasiliano rinnoverà il contratto in scadenza a giugno 2023. Si dice praticamente certo che la firma arriverà e che non ci saranno problemi in tal senso. È consapevole che Bremer possa ambire a qualcosa in più della pur prestigiosa maglia granata, però crede di poterlo tenere ancora a Torino per un po’ prima di lasciarlo partire.

Pobega, Cairo ammette un rimpianto

Cairo a La Stampa si è espresso pure su Tommaso Pobega, centrocampista di proprietà del Milan ma in prestito al Torino: «Mi piace come interpreta le partite, come si muove in campo, il senso del gol. Anche a noi avrebbe fatto piacere prenderlo con una formula diversa, con un diritto di riscatto».

Pobega si è trasferito al Toro in prestito secco, pertanto il club granata non detiene un’opzione per comprare il cartellino a fine stagione. Sicuramente Cairo ha dei rimpianti, dato che il calciatore triestino sta facendo molto bene sotto la guida di Ivan Juric.