Milan, i nuovi obiettivi di Ibrahimovic: per un 2022 da sogno

Gli obiettivi di Zlatan Ibrahimovic: lo svedese ha tanti traguardi da raggiungere nel 2022, personali, passando per Milan e Svezia

Il Milan di Stefano Pioli è pronto a tornare ad allenarsi quest’oggi al centro sportivo di Milanello. Dopo le vacanze e gli allenamenti via zoom, i rossoneri si alleneranno sui campi di Carnago, in vista della sfida contro la Roma, valevole per la prima giornata del girone di ritorno. Il match andrà in scena a San Siro il 6 gennaio, alle 18.30: i rossoneri dovrebbero recuperare in gran parte dei suoi infortunati.

Zlatan Ibrahimovic
Zlatan Ibrahimovic (©LaPresse)

Salvo clamorosi colpi di scena, anche Zlatan Ibrahimovic lavorerà in gruppo, dopo aver saltato la trasferta di Empoli, per un sovraccarico al ginocchio. Un contrattempo normale viste le tante partite giocate senza pausa.

Al suo ritorno, il Milan, finalmente, potrà contare su un Olivier Giroud tirato a lucido, su Rafael Leao e su Ante Rebic. Recuperi fondamentali anche per il rendimento dello svedese, che non dovrà tirare la carretta da solo.

L’obiettivo di Ibra è quello di vincere lo Scudetto, scavalcando chiaramente l’Inter: vuole un 2022 magico, centrando magari anche la qualificazione ai Mondiali, con la sua Svezia. L’idea di ritirarsi, al momento, non gli passa per la testa. Vuole giocare e non avere rimpianti.


Leggi anche:


Appuntamento a marzo

Come sottolinea La Gazzetta dello Sport, in edicola stamani, Ibra può presto entrare nella top ten dei marcatori del Milan di tutti i tempi. L’obiettivo è scavalcare Pierino Prati a 102. Lo svedese è fermo a 91, non ne mancano dunque molti.

Gol e super prestazioni, chiaramente, saranno utili per raggiungere l’obiettivo del tricolore, ciò che per Ibra conta veramente. Ma allo stesso tempo avvicinerebbe le parti al rinnovo, di un’altra stagione.

In Primavera Paolo Maldini, Frederic Massara, Ivan Gazidis e Zlatan Ibrahimovic si siederanno attorno ad un tavolo, per fare il punto della situazione: tutto o quasi è nelle mani dello svedese. La voglia di proseguire è quella di un ragazzino ma saranno le sue gambe e la sua testa a prendere la decisione.

Ad oggi le sensazioni sono più che positive: è evidente che con un Ibra in più nel motore, le strategie di mercato del Milan cambierebbero.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da MilanLive.it (@milanliveit)