Milan, Galliani è preoccupato da un fattore: “Adesso non sarà facile”

L’ex amministratore delegato rossonero è intervenuto ai microfoni de La Gazzetta dello Sport. Ha parlato del mercato invernale dei rossoneri

Adriano Galliani è stato, è e resterà per sempre un grande tifoso del Milan. Lo ha dimostrato più volte quando, dopo la sua esperienza da dirigente, è andato a San Siro ed ha esultato come i vecchi tempi ad un gol del diavolo.

Adriano Galliani
Adriano Galliani (©LaPresse)

Oggi però lavora nel Monza, società del presidente Berlusconi militante in cadetteria. Il duo sta cercando i portare la squadra in Serie A da ormai due stagioni. Galliani ha parlato in una intervista rilasciata a La Gazzetta dello Sport. Non ha parlato del Monza, bensì del Milan ed in particolare del mese di gennaio, importante sia per il mercato sia per il campionato. In particolare, Adriano è preoccupato di una cosa che secondo lui i rossoneri dovranno essere bravi a gestire.


Leggi anche:


Ecco cosa ha detto Galliani, in primis per quanto riguarda eventuali acquisti: “Non dico mai cosa penso del mercato di una squadra in cui ho lavorato e che adesso ho lasciato. So soltanto che il Milan ha dei bravi dirigenti e sanno cosa fare, ma da tifoso posso tranquillamente ammettere che i rossoneri possono giocarsela alla pari con l’Inter“.

Galliani ora entra più nello specifico e spiega qual è la sua paura più grande: “Ho timore che la squadra possa risentire della perdita per un mese di due giocatori importanti come Bennacer e Kessie che non saranno a disposizione per la Coppa d’Africa. Pioli è stato già sfortunato con i tanti guai fisici, adesso la Coppa d’Africa diventa un altro problema. Quei due centrocampisti sono entrati ormai nei meccanismi di gioco della squadra e ora non sarà facile sostituirli. Ma resto fiducioso: sono certo che il Milan possa rimanere competitivo e restare nelle zone alte della classifica”.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da MilanLive.it (@milanliveit)