Inarrestabile Ibra: ha 3 obiettivi per il nuovo anno

Zlatan Ibrahimovic dimostra di essere ancora inarrestabile e ha iniziato il nuovo anno con voglia e in forma perfetta.

Il nuovo anno del Milan riparte da dove si era fermato. Ovvero da quelle certezze importanti, dagli uomini forti dai quali Stefano Pioli non può certo prescindere.

Ibra
Zlatan Ibrahimovic (©LaPresse)

Una delle colonne rossonere è e resterà ancora per mesi Zlatan Ibrahimovic. L’attaccante svedese, seppur ormai 40enne navigato, continua a stupire ed a mettersi a disposizione senza pensare alla carta d’identità.

Lo dimostra il fatto che ieri Ibra si sia già presentato a Milanello per un lavoro personalizzato, così da essere pronto al debutto del 2022 contro la Roma. Un Capodanno sobrio il suo, trascorso in compagnia dell’ex compagno Ignazio Abate, ma dopo la mezzanotte Ibra è corso a casa da professionista serio.


Leggi anche:


Dal rinnovo al Mondiale, il 2022 di Ibrahimovic

Ibra dunque subito voglioso, inarrestabile come sempre. Il Milan lo ama e lo protegge come fosse un patrimonio senza scadenza, visto che la rinascita rossonera è ripartita proprio dal suo ritorno nel gennaio di due anni fa.

E’ tempo di obiettivi e di traguardi. Come scrive la Gazzetta dello Sport, Ibrahimovic si è prefissato 3 traguardi per il 2022. Il primo riguarda la permanenza in rossonero: Ibra vuole ottenere un altro rinnovo di contratto e continuare a giocare ad alti livelli. Dipenderà molto dalle sue condizioni fisiche, ma lo svedese è stato chiaro: “Non voglio fermarmi ed avere rimpianti. Sto bene e intendo continuare a giocare”. Ovviamente con la maglia del Milan.

Il secondo obiettivo è quello di portare un trofeo in rossonero che manca dal 2011, ovvero dalla sua prima esperienza a Milanello. Ibrahimovic vuole lo Scudetto per chiudere in bellezza, un titolo ambito che darebbe ancora più prestigio alla sua lunga e vittoriosa carriera. Servirà un girone di ritorno perfetto per provarci.

Infine il terzo focus riguarda gli ultimi mesi dell’anno. Quando si giocherà il Mondiale di Qatar 2022; Ibrahimovic vuole esserci, da protagonista, dopo aver saltato l’Europeo dello scorso anno. Ma anche qui urge una condizione necessaria: la sua Svezia dovrà qualificarsi alla fase finale, superando i playoff contro Repubblica Ceca, Russia e Polonia.