Milan, contatti continui: addio ad un passo

Non solo Andrea Conti. Il Milan potrebbe presto dire addio all’esterno italiano e ad un altro calciatore. Contatti continui: il punto

C’è attesa per conoscere il colpo di calciomercato del Milan a gennaio. I rossoneri – come è noto – si muoveranno certamente per acquistare un nuovo centrale di difesa che possa prendere il posto dell’infortunato Simon Kjaer, che ha già chiuso la stagione.

Maldini-Massara-Gazidis
Maldini-Massara-Gazidis (©LaPresse)

Non è un segreto che il preferito sia Sven Botman ma si valutano anche altri profili: Maldini e Massara non hanno fretta e si prenderanno tutto il tempo a disposizione per fare la scelta giusta.

Il calciomercato prevederà anche la cessione di Andrea Conti, destinato a vivere una nuova esperienza in Serie A: l’Empoli è pronto a dargli un’opportunità ma la Sampdoria non è ancora tagliata fuori del tutto. Si attendono novità a breve.

L’eventuale cessione di Samu Castillejo, inoltre, potrebbe riaprire le porte ad un nuovo acquisto sulla trequarti. Lo spagnolo è seguito con interesse da diverse squadre spagnole, come il Getafe, ma piace anche in Serie A.

Da tempo sulle tracce dell’ex Villarreal c’è il Genoa di Shevchenko. Il Grifone è alla ricerca di rinforzi per riuscire a centrare l’obiettivo della salvezza.


Leggi anche:


Ultimi aggiornamenti

Gli ultimi aggiornamenti in merito al possibile passaggio di Castillejo in Liguria, arrivano da Il Secolo XIX: il Genoa si sarebbe mosso per l’acquisto dello spagnolo con decisione da tempo e negli ultimi giorni ci sarebbero stati diversi contatti. L’obiettivo è riuscire a trovare la quadratura del cerchio, che metta d’accordo tutto. Il Milan è intenzionato a cedere il calciatore a titolo definitivo e si augura di incassare una cifra vicina ai 7-8 milioni di euro.

Castillejo, dunque, è pronto a lasciare il Milan se dovesse arrivare l’offerta giusta. Il calciatore ha giocato poco nella prima parte della stagione ma si è fatto trovare sempre pronto quando chiamato in causa. I recuperi di Rafael Leao e Ante Rebic, inevitabilmente, porterà l’esterno a giocare ancora meno. Un addio potrebbe essere preso sempre più in considerazione.