Tomori: “Il 2021 anno straordinario. Al Milan mi sento amato”

La prima intervista dell’anno per Fikayo Tomori, difensore rossonero che si attende un 2022 pieno di soddisfazioni personali e di squadra.

Tra i calciatori dell’intera rosa del Milan che hanno brillato nel 2021 appena concluso c’è sicuramente il difensore Fikayo Tomori. Il suo primo anno in maglia rossonera risulta sicuramente positivo e ricco di ottime prestazioni individuali.

Tomori
Fikayo Tomori (©Lapresse)

Non è un caso se Tomori è entrato nel giro di poche settimane nel cuore dei tifosi milanisti. L’inglese, giunto a gennaio 2021 dal Chelsea in prestito (con diritto di riscatto), ha ottenuto immediatamente un posto da titolare nel Milan di mister Pioli. Meritandosi poi l’acquisizione a titolo definitivo in estate per circa 28 milioni di euro.

Oggi sono giunte le prime dichiarazioni del nuovo anno da parte di Tomori. L’emittente societaria Milan TV ha intervistato il classe ’97 anche in vista del match contro la Roma, che sancirà l’inizio del girone di ritorno in campionato.


Leggi anche:


Tomori e gli obiettivi del 2022: “Migliorare e vincere”

Si parte subito con un bilancio dell’anno solare appena concluso. Tomori si ritiene generalmente soddisfatto della scelta di passare dal Chelsea al Milan: “Sta andando tutto bene, il 2021 è stato un anno fantastico. Probabilmente il migliore della mia carriera. Sono diventato un giocatore del Milan, ho giocato in Champions League e sono molto felice di tutto. Tutti mi hanno trattato bene, è incredibile come sia già passato un anno dal mio arrivo”.

Il suo obiettivo personale: “Nel 2022 voglio diventare più forte, migliorare sempre di più. Mi alleno tutti i giorni a Milanello con grande entusiasmo. Inoltre io e il resto del club vogliamo vincere qualcosa. Siamo lì, vicini al primo posto, la squadra è più forte ed unita dell’anno scorso e io stesso ho accumulato più esperienza. Ne parliamo da inizio stagione, vogliamo vincere“.

Il rapporto con Simon Kjaer: “Sanno tutti quale sia il suo peso nello spogliatoio, l’ho capito fin da subito. Il suo infortunio è un peccato, ma lo vediamo sempre sorridere, sta bene, vogliamo fare qualcosa di speciale anche per lui”.

L’errore con il Liverpool in Champions League: “E’ stato un brutto errore e alla fine di quella partita mi sono sentito molto giù di morale, ero triste per aver fatto un danno al Milan. Ma poi ho letto i messaggi dei tifosi, mi sono sentito amato e apprezzato. Stavo già molto bene al Milan, ma dopo quella serata sono ancora più a mio agio”.

Tomori parla infine di Milan-Roma: “Sarà una partita difficile, la Roma è un’ottima squadra che lotta per arrivare in Champions League. Vorranno vincere e come all’andata sarà dura. Però se noi giochiamo come sappiamo avremo diverse possibilità di portare a casa la vittoria. Abraham? Lo conosco molto bene, so quanto lui e gli attaccanti della Roma possano essere pericolosi”.