Maldini: “In piedi nonostante le assenze. Non ci saranno grandi colpi di mercato”

Il dirigente rossonero ha parlato ai microfoni di DAZN nel prepartita di Milan-Roma. Preziosi spunti dalle sue dichiarazioni

Con la solita classe che lo contraddistingue, Paolo Maldini è intervenuto in diretta durante il prepartita di Milan-Roma. Lo ha fatto ai microfoni di DAZN e ha parlato di vari aspetti.

Paolo Maldini
Paolo Maldini (©LaPresse)

Dalla situazione confusionaria di questi ultimi giorni in Serie A causa Covid al mercato invernale in cui si cerca assolutamente un difensore per sostituire Simon Kjaer, passando per gli obiettivi di questa squadra. Maldini ha fatto il punto della situazione e ha specificato che non ci saranno “botti” di mercato.


Leggi anche:


Queste le parole di Paolo sulla situazione Coronavirus nel campionato italiano: “Sarebbe il caso di arrivare ad una soluzione comune, che preveda un nuovo metodo che faccia sì che si possa arrivare alla fine di questo campionato. Ovviamente dovrà anche essere approvato dal Governo. Dobbiamo sederci e cercare di affrontare le partite anche con queste assenze. Abbiamo tanti indisponibili, è un problema. Ma non ci tiriamo indietro. Questa pandemia ha creato ben altri disagi. Non ci sentiamo penalizzati, ogni Asl prende decisioni diverse. Fin quando non si prenderanno decisioni comuni, i trattamenti non saranno uguali”.

Sugli obiettivi societari e di mercato: “L’anno scorso ho provato a spingere l’idea di arrivare a vincere lo Scudetto, nello sport devi sempre mirare ad arrivare al massimo. All’inizio di quest’anno ridevo perché non ci davano nemmeno tra le prime quattro. Per il futuro non possiamo pensare purtroppo al Milan di Berlusconi, questa società deve essere sostenibile. Non bisogna aspettarsi colpi da tanti milioni. Botman? Grande calciatore ma di proprietà del Lille. Non è l’unico bravo, valutiamo anche altri giocatori. Cerchiamo un difensore, o in prestito per 6 mesi o una soluzione definitiva per i prossimi anni. Dobbiamo valutare anche il prezzo del cartellino”.