Botman al Milan, parla l’agente: “Solo loro possono provarci”

Le parole dell’agente del difensore a Calciomercato.it. Il Milan rappresenta un’opzione gradita ma l’ostacolo rimane il club francese.

Sono giorni importanti anche sul fronte calciomercato per quanto riguarda il Milan. La dirigenza rossonero prenderà, in un modo o nell’altro, un difensore per rimpiazzare Simon Kjaer.

Botman
Botman (©LaPresse)

Dalle ultime notizie sembra che Maldini non abbia fretta, e che stia valutando ogni possibile opzione per poi optare per la soluzione migliore. In queste ore il dirigente stare studiando diversi profili in tutta Europa, nella speranza di trovare l’elemento perfetto da inserire nella rosa di Stefano Pioli.

In queste ultime ore la pista Botman sembra essersi un po’ raffreddata. Il Lille, ancora impegnato in Champions League, non ha intenzione di privarsi del calciatore proprio nel bel mezzo della stagione. Ecco perché il club francese avrebbe sparato molto alto per il suo cartellino A chiarire ulteriormente la situazione è stato l’agente dell’olandese, Francesco Miniero, che è stato intervistato da Calciomercato.it. Queste le sue dichiarazioni:

“Non so chi in Italia possa permettersi un giocatore del genere, credo che il costo possa superare anche i 30 milioni di euro, poi per le richieste tocca al Lille. Il ragazzo sta facendo davvero bene, se poi le pretendenti sono tante, il prezzo può lievitare ancora. Ad oggi, considerando l’importanza del calciatore e la necessità dovuta all’infortunio di Kjaer, l’unico a poter provare ad acquistarlo a gennaio in Italia è il Milan.


Leggi anche:


Il retroscena sulla Roma

Il procuratore ha poi aggiunto: “Ogni volta che lo vedo giocare vedo continui miglioramenti, mi auguro possa arrivare in un grandissimo club. Il Milan è un club interessato come altri, ma come andrà a finire non lo so. I rossoneri sono uno dei tre club più importanti al mondo, lo dice la storia”.

Miniero, dell’agenzia Muy Manero, che rappresenta l’olandese, ha poi svelato un retroscena riguardante un contatto con un contatto con un altro club italiano: “Rifiutato il Newcastle? Credo sia una sciocchezza. Lo scoglio più grande è convincere il Lille. In passato ho incontrato anche la Roma, non è l’unico top club italiano che ha manifestato un gradimento. Il problema riguarda il costo”. La situazione, come si può evincere, è ancora tutta in divenire. La sensazione è che il classe 2000 attualmente sia difficile da spostare, ma il club rossonero è senza dubbio una destinazione gradita. Sullo sfondo rimangono le alternative, tra cui per ora Diallo del Psg è in prima fila.