Milan, svolta in difesa: affare congelato

Il Milan è pronto a cedere un suo elemento nel corso di questa sessione di calciomercato ma l’emergenza difensiva potrebbe cambiar le carte in tavola

Il calciomercato del Milan di gennaio non è ancora decollato. Salvo sorprese o imprevisti, Stefano Pioli potrà presto allenare un nuovo difensore.

Maldini-Massara-Gazidis
Maldini-Massara-Gazidis (©LaPresse)

L’idea di acquistare un centrale, che possa prendere il posto di Simon Kjaer, è la priorità. Come ampiamente raccontato in questi giorni, il nome in cima alla lista dei desideri è quello di Sven Botman. L’olandese piace parecchio alla società – come ammesso anche ieri sera da Paolo Maldini – ma non è l’unico.

La proprietà è pronta ad investire ma il classe 2000 del Lille sbarcherà a Milano alle giuste condizioni. Il Lille lo valuta più di 30 milioni di euro, cifra troppo alta. Si tratta ma si valutano anche le alternative.

I giocatori sul taccuino della dirigenza del Diavolo sono diversi e ben presto si troverà la giusta quadratura del cerchio. Il calciomercato di gennaio, come detto, difficilmente prevederà l’acquisto di altri calciatori. Prima bisognerà fare i conti con le uscite.

Al Milan, come è noto, sono due i giocatori ad avere le valigie in mano: Samu Castillejo e Andrea Conti. L’esterno spagnolo, ieri indisponibile, continua a piacere in Liga. Gli interessi, al momento, però, non si sono trasformate in offerte concrete. Servono almeno 7-8 milioni di euro affinché il Milan si privi di lui.

L’ex Villarreal piace in Italia, al Genoa di Shevchenko. Ci sono stati dei contatti e chissà che giovedì, giorno in cui si giocherà la Coppa Italia, non sia l’occasione giusta per un faccia a faccia. E’ chiaro che un addio di Castillejo potrebbe aprire nuove scenari di mercato per un nuovo rinforzo sulla trequarti.


Leggi anche: Milan-Roma, le pagelle della Gazzetta: Diaz torna a brillare, Florenzi si prende la rivincita

Vuoi rimanere sempre aggiornato sul Milan? Seguici su Telegram!


Addio scritto

E’ da escludere, invece, che l’addio di Andrea Conti porti ad un altro arrivo. Il terzino italiano ieri ha giocato i primi minuti della sua stagione, dando il cambio, al termine del match, a Florenzi.

Conti è pronto a fare le valigie: l’accordo con l’Empoli è cosa fatta, come raccontato nei giorni scorsi. Serve la cessione di Fiamozzi affinché ci sia il trasferimento.

Ma la partenza potrebbe essere rinviata di qualche giorno, quando l’emergenza difensiva sarà finita. Nel frattempo resta sullo sfondo la Sampdoria, in cui ritroverebbe D’Aversa, che conosce molto bene. L’addio di Conti è dunque, davvero, solo questione di tempo